La Società Dante Alighieri riapre a Firenze

Posted on in Politica e lingue 17 vedi

La Società Dante Alighieri riapre a Firenze

Giovedì 14 l’inaugurazione della sede e la presentazione della guida multimediale: “A spasso con Dante: la lingua italiana a Firenze”

«Seguir virtute e canoscenza»: questa la missione che Dante indicò all’umanità, svelando per mezzo di Ulisse il senso di ogni esistenza. Una missione che fin dal 1889 laSocietà Dante Alighieri onora nell’opera di tutela e rilancio della cultura italiana, e che a restauro ultimato dell’oratorio di San Pierino – durato due anni e sostenuto anche dall’Ente Cassa – domani riprende a Firenze sotto la guida di Antonia Ida Fontana con molte novità. Prima fra tutte ‘A spasso con Dante: la lingua italiana a Firenze’, la guida multimediale con quattro innovativi itinerari cittadini scaricabili gratuitamente – su personaggi illustri, musica, scienza e vocabolari – realizzata con Arte.it e che Lucilla Pizzoli presenterà dopo l’inaugurazione della sede alle 17.
«Vogliamo sia un luogo d’incontri e didattico aperto alla città, ai fiorentini, agli stranieri coi corsi di lingua a vari livelli e personalizzati, e alle scuole – ha detto il Segretario generale della Società, Alessandro Masi -. Che visitandoci potranno anche vedere in funzione la macchina tipografica a piombo con cui domani stamperemo, distribuendo poi in omaggio, il ritratto di Dante».

Domani si potrà visitare in anteprima sia il chiostro con Mara Visonà che l’allestimento permanente ‘Lingua italiana negli anni dell’Unità d’Italia’ con riproduzioni uniche della Divina Commedia e del Manzoni. Venerdì invece, alle 16,30 nel Salone dei Cinquecento alla presenza del sindaco Renzi, del Presidente della Dante Alighieri, l’Ambasciatore Bruno Bottai, di Rosa Maria Di Giorgi e Luca Serianni, la consegna della medaglia d’oro a Giampiero Maracchi e dei Premi Dante Alighieri Arte e Cultura prima edizione a personalità di rilievo internazionale quali la sovrintendente Cristina Acidini, i presidenti della Fondazione Spadolini, Cosimo Ceccuti e dell’Accademia della Crusca Nicoletta Maraschio, Lucia Poli, Tullio De Mauro, Giovanna Ferragamo, Enrico Ghidetti, Eugenio Giani, Marco Polillo e Maurizio Scaparro.
«Firenze sarà protagonista dei nostri principali eventi d’arte, musica, teatro e letteratura – ha anticipato il vicepresidente della Dante Alighieri, Paolo Peluffo – come il festival legato alla rivista MadreLingua di Massimo Arcangeli». Sabato invece a Certaldo saranno premiati i vincitori del concorso Decameron in 100 tweet in collaborazione con il premio Giovanni Boccaccio. Di Maurizio Costanzo.
(Da lanazione.it, 2013/11/13).

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.