La Scuola forense parla inglese

Posted on in Politica e lingue 11 vedi

Al via al Laboratorio Linguistico

di C.T.

Presentato ieri alle ore 18 alla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona il Laboratorio Linguistico Eflit (English for Law and International Transaction), che fa parte dell’ordinamento didattico del primo anno della Scuola Forense Giorgio Ambrosoli.

Dopo i saluti e i ringraziamenti (ai presenti e alla Fondazione Cassa di Risparmio per l’ospitalità e il sostegno alla Scuola) di Enrico Zani, Presidente dell’Ordine Avvocati di Tortona e Gherardo Caraccio, Presidente dell’Ordine Avvocati di Alessandria e del CDA della Scuola Forense, si è entrati nel vivo dell’iniziativa con l’intervento di Stefano Maffei, Ph. D. Oxford e Delegato per i Rapporti Comunitari dell’Università di Parma che ha illustrato i contenuti del programma linguistico del quale è responsabile: “Il corso (che ad Alessandria prevede sei lezioni) vuole unire due anime: da un lato una componente linguistica, seguita da veri e propri linguisti; dall’altra un aspetto giuridico, illustrato da avvocati che hanno avuto un’esperienza all’estero. In questo modo si forniscono ai ragazzi (e agli avvocati) gli strumenti per guardare in maniera preparata al panorama internazionale”.

L’intervento conclusivo è stato affidato dal moderatore Salvatore Rizzello, Preside della Facoltà di Giurisprudenza di Alessandria, al Prof. Serafino Nosengo, Presidente del Comitato Scientifico della Scuola che meglio ha approfondito le finalità della stessa: “Non è nelle nostre intenzioni preparare esclusivamente i ragazzi all’esame di Stato, ma vogliamo formare un avvocato che si senta tale nel cuore, seguendo il modello virtuoso lasciato da Giorgio Ambrosoli, figura a cui la scuola appunto è intitolata”.

http://www.giornal.it/pagine/articolo/articolo.asp?id=26986[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.