LA DOPPIA NAZIONALITA UN MODO PER FARE L`EUROPA

Posted on in Europa e oltre 11 vedi

Risponde Sergio Romano
LA DOPPIA NAZIONALITA UN MODO PER FARE L`EUROPA

Ho letto con curiosità la lettera relativa alla coppia di argentini con passaporto italiano. Al di là del caso specifico, è noto che molte persone sono titolari, contemporaneamente, di due diversi passaporti. Allora mi chiedo (e le chiedo): come è possibile che il diritto internazionale permetta che una persona sia cittadina di due Stati diversi? Non dovrebbe essere una cosa incompatibile a priori?

Massimo Matis massimo.matis@ unicreditgroup.eu


Caro Matis, Non credo che la materia sia regolata dal diritto internazionale. Le leggi sulla cittadinanza sono tradizionalmente statali e possono variare considerevolmente da uno Stato all`altro, da un periodo all`altro. In pas sato alcuni Paesi sono stati liberali e hanno concesso la cittadinanza con una certa generosità, soprattutto quando desideravano popolare rapidamente un vasto territorio, mentre alcuni sono stati scrupolosi ed esigenti. Qualche Stato ha preteso che il cittadino naturalizzato rinunciasse formalmente alla sua nazionalità originaria (in Svizzera il neocittadino lasciava il suo passaporto su un tavolo del Comune dopo la cerimonia del giuramento), mentre altri non chiedevano rinunce esplicite e formali. Mezzo secolo fa, dopo la fine della Seconda guerra mondiale, esistevano «doppi cittadini» che avevano approfittato di queste differenze. Ma il loro numero era limitato e la loro condizione suscitava spesso qualche sospetto. Per meglio controllare il fenomeno, gli Stati, ad esempio, chiedevano che il ragazzo nato da genitori stranieri scegliesse definitivamente la propria nazionalità al momento del servizio militare. Nello Stato nazionale, quale si era andato progressivamente delineando durante l`Ottocento, la cittadinanza era il segno di una appartenenza ideale e presupponeva che ogni persona, senza eccezioni, avesse una sola patria. La situazione, da allora, è molto cambiata. Lo Stato è di ventato meno esigente e possessivo. L`abolizione del servizio militare nella maggior parte dei Paesi occidentali ha soppresso il passaggio della scelta obbligatoria e formale. Mentre la donna, un tempo, acquistava automaticamente la cittadinanza del marito e perdeva la propria, oggi può avere entrambe. Mentre i figli, un tempo, acquistavano la nazionalità dal padre, oggi possono avere contemporaneamente quella del padre e della madre. Un ministro svizzero mi ha detto qualche tempo fa che il Soro dei bambini nati ogni anno nel territorio della Confederazione ha un genitore straniero. Questo significa che la metà dei bambini svizzeri nati in questi anni avrà verosimilmente due passaporti. Nell`Unione Europea il numero crescente dei matrimoni misti ha creato un popolo di «doppi cittadini» difficilmente quantificabile, ma certamente elevato. Sono persone che possono prendere parte alle elezioni politiche e amministrative di almeno due Stati. Accanto alla cittadinanza europea, prevista dai Trattati costituzionali dell`Unione, sta nascendo una plurinazionalità che contribuisce ad abolire le vecchie frontiere del continente e ad ampliare il concetto di appartenenza. Anche questo è un modo per fare l`Europa.

Questo messaggio è stato modificato da: annarita, 01 Lug 2009 – 00:06 [addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.