La contromostra dei popoli indigeni di Seattle
La contromostra dei popoli indigeni di Seattle

Il 30 maggio al museo Burke, si è aperta la mostra “Alaska-Ykon-Pacific Exposition: voci indigene rispondo”.
L’esposizione intende ripercorrere la centennale evoluzione nella visione e nella narrazione degli indigeni, ponendo a confronto arte contemporanea indigena e oggetti e fotografie appartenenti alla “Alaska-Ykon-Pacific Exposition” del 1909.
La mostra del1909 aveva infatti celebrato lo sviluppo dello stato di Washington cominciato nel 1897 con la corsa all’oro, esponendo, ad una folla di 4 milioni di visitatori, ritratti e immagini dei nativi americani che nel 2009 sarebbero considerati abominevoli.
Secondo il curatore della sezione arte indigena Americana del museo, Robin Wright, l’intento della mostra del 2009 e’ la creazione di un ponte tra le comunita’ aborigine attuali e la collezione etnografica relativa a queste comunita’ del museo Burke, in un atto di riappropiazione del patrimonio culturale da parte delle comunita’ indigene.

Fonte: indiancountrytoday.com
[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.