L’ERA ENTRA NELL’AGENZIA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL’UNIONE EUROPEA

Posted on in L'ERA comunica 19 vedi

L’Associazione Radicale “Esperanto” è stata ammessa tra le associazioni europee riconosciute dall’Agenzia Europea per i Diritti Fondamentali (FRA), costituita nel 2007 con sede a Vienna, e che si occupa di promuovere i diritti fondamentali e contrastare le discriminazioni di ogni natura per i cittadini dell’Unione Europea.

L’Agenzia, una delle quasi 30 costituite dall’Unione Europea, tra le quali quella per l’ambiente di Copenaghen, quella per la sicurezza alimentare di Parma e le più famose EUROPOL e EUROJUST con sede a l’Aia, opera attraverso ricerche e campagne di sensibilizzazione, ma soprattutto attraverso una collaborazione sistematica con la società civile.

Nell’ambito di questa collaborazione l’Agenzia ha costituito nel 2008 una Piattaforma dei Diritti Fondamentali allo scopo di costituire una rete di Organizzazioni della società civile che supportasse l’Agenzia nel suo lavoro.

L’ERA è stata invitata dall’Agenzia a partecipare al terzo incontro della Piattaforma, che si terrà a Vienna i 15 e 16 aprile prossimi dove sarà rappresentata dal Vice Segretario, Lapo Orlandi.

“Siamo fieri ed onorati del riconoscimento che ci viene da Vienna, ha dichiarato Giorgio Pagano Segretario dell’associazione, riconoscimento prestigioso del ruolo conquistato anche a livello internazionale dall’ERA con le sue capacità e con le sue iniziative politiche. Andremo nella capitale austriaca certo non con il cappello in mano o a fare la comparsa né, tantomeno, la claque. E’ nostra ferma intenzione richiamare l’Unione Europea, e la stessa Agenzia, a battersi per far rispettare tutti i diritti fondamentali ivi compreso il diritto a studiare e lavorare in patria nella propria lingua madre contrastando la colonizzazione anglofona dell’Europa in atto e favorendo il federalismo linguistico esperantista.”

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.