Italiano inopportuno per Sonia

Posted on in Politica e lingue 17 vedi

Con Sonia Gandhi italiano “vietato”

Affetto e grande rispetto. “La volta che l’ ho incontrata abbiamo parlato in inglese”. “Sarei molto contento di invitarla in Italia e di riceverla, ma la decisione spetta solo a lei”. Romano Prodi racconta così il suo rapporto con Sonia Gandhi, la presidente del Congresso indiano, italiana di nascita, vedova di Rajiv, figlio di Indira Gandhi. Una famiglia che è la storia dell’India. Il premier incontrerà Sonia Gandhi l’ultimo giorno della sua visita e il giornale “Hindu” gli ha chiesto quale è l’atteggiamento dell’Italia verso questa sua “figlia”. Prodi è stato attento a non pesare sulle scelte di Sonia, che ha conquistato la presidenza superando duri attacchi per le sue origini non indiane (che tende a nascondere evitando per esempio di parlare italiano). L’ ha definita “riservata e piena di stile” nell’unico incontro avuto, come capo dell’Iri, anni fa. “Capii come fosse cosciente del suo ruolo – ha ricordato – e che non era più italiana nel senso che aveva cambiato la sua vita profondamente”. E sull’invito in Italia ha da una parte affermato che “le porte dell’Italia sono aperte”, dall’altra che “nessun invito sarà fatto se verrà considerata una ingerenza”.

(Da La Repubblica, 11/2/2007).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.