Iran – L’Europa inasprisce le sanzioni

Posted on in Europa e oltre 4 vedi

LUSSEMBURGO – C’è ancora «spazio per i negoziati», dice la rappresentante per la politica estera europea Catherine Ashton, ma intanto i Ventisette, in una mossa salutata con soddisfazione da Washington, inaspriscono le sanzioni contro il regime di Teheran. Non più solo restrizioni per singole persone o compagnie, ma misure mirate a colpire nel complesso il settore bancario, marittimo e industriale. Una decisione, quella presa ieri dai ministri degli Esteri della Ue, che nasce dalla crescente preoccupazione sulle reali intenzioni dell’Iran e sul livello di avanzamento del suo programma nucleare e dalle pressioni di Israele per un attacco contro la Repubblica islamica. Tra le misure approvate un bando delle transazioni tra le banche iraniane ed europee «a meno che non siano esplicitamente autorizzate dalle autorità nazionali».

dal Corriere della Sera 16/10/2012




1 Commenti

E.R.A.
E.R.A.

BRUXELLES - I ministri degli Esteri della Ue ieri hanno approvato nuove sanzioni contro l'Iran: un passo ulteriore nel piano per indurre la Repubblica islamica a smantellare il progetto nucleare. Guidata da Inghilterra, Francia e Germania, la Ue inasprisce l'embargo sulle esportazioni petrolifere, proibendo le transazioni finanziarie con le banche, il commercio di metalli e gas naturale, e complicando gli acquisti di beni legittimi, fra questi anche i tappeti: per importarli sarà necessario il benestare dei governi. L'Iran «non ha fornito prove sufficienti che il suo programma sia a scopi pacifici», dice il ministro degli Esteri britannico Hague. A sua volta Ashton, capo degli Affari esteri della Ue, assicura che «un accordo negoziato» è possibile, «ma continueremo a esercitare pressione». Dura replica di Teheran: «Resterete senza gas». Ma le importazioni di gas in Europa sono già vicine allo zero. <br />
<br />
da Repubblica 16/10/2012

You need or account to post comment.