Iran e Russia Rimpiazzano il Dollaro con Valute Nazionali negli Scambi Commerciali

Posted on in L'ERA comunica 13 vedi

TEHERAN (FNA)- Iran e Russia hanno rimpiazzato il Dollaro USA con le proprie valute nei loro accordi commerciali, ha annunciato sabato un importante diplomatico iraniano.

Parlando al FNA, l’Ambasciatore di Teheran a Mosca, Seyed Reza Sajjadi, ha detto che la proposta di rimpiazzare il Dollaro USA con il Rublo ed il Rial è stata fatta dal Presidente russo Dimitri Medvedev durante un incontro con la sua controparte iraniana, Mahmoud Ahmadinejad, ad Astana ai margini della conferenza della Shanghai Cooperation Organization (SCO).

“Da quel momento, ci siamo regolati su questa base ed una parte delle nostre transazioni viene ora effettuata in Rubli,” ha dichiarato Sajjadi, aggiungendo che molti operatori di borsa iraniani stanno usando il Rublo per i loro affari.

“C’è un analogo interesse da parte russa,” ha dichiarato il diplomatico, aggiungendo che Mosca è contraria a sanzioni unilaterali contro l’Iran al di fuori del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, specie le recenti sanzioni contro la Banca Centrale dell’Iran (CBI).

“Questa mossa (l’imposizione di sanzioni alla CBI) è inaccettabile. I Russi hanno chiaramente annunciate che non accetteranno queste sanzioni e che la questione nucleare dell’Iran è semplicemente risolvibile attraverso negoziati.”

Il Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha risposto agli Stati Uniti dopo che Washington ha introdotto nuove sanzioni contro la banca centrale dell’Iran.

Il Presidente Ahmadinejad, durante una riunione annuale dei dirigenti della banca ha detto che la banca centrale dell’Iran risponderà con “forza” alle nuove sanzioni statunitensi volte a far pressione su Teheran affinché abbandoni il suo programma nucleare.

Ha affermato che la banca è sufficientemente solida da annullare “i piani del nemico”.

Le sanzioni – che escludono dal sistema finanziario USA le compagnie straniere che fanno affari con la banca centrale – fanno parte d’un piano di difesa firmato dal Presidente Barack Obama all’inizio di questo mese.

Le ulteriori sanzioni da parte degli Stati Uniti mirano a ridurre le vendite di greggio dell’Iran, gran parte delle quali viene effettuata attraverso la banca centrale, sebbene molti perfino in Occidente ritengano che la mossa potrebbe rivelarsi inutile.

Durante gli ultimi due anni, l’Iran ha rimpiazzato il dollaro con altre valute nei suoi rapporti commerciali con il resto del mondo.

L’Iran ha sostituito il dollaro nei suoi scambi petroliferi con India, Cina e Giappone. A Novembre inoltrato, la Reserve Bank of India (RBI) ha concesso i permessi necessari alla Banca Centrale dell’Iran per aprire dei conti in rupie presso due banche indiane, ovvero la UCO e la IDBI, come soluzione duratura ai problemi di pagamento tra le due nazioni.

Entrambi i conti sono stati aperti presso le rispettive filiali delle due banche a Mumbai.
Un alto funzionario della UCO Bank in città ha dichiarato che mentre i pagamenti per le importazioni di greggio del suo paese saranno effettuati inizialmente in rupie, successivamente queste saranno convertite in una valuta diversa, che deve essere ancora stabilita dalla banca principale.

http://english.farsnews.com/newstext.php?nn=9007275648




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.