Inglese obbligatorio per giocatori extracomunitari

Posted on in Politica e lingue 1 vedi

L’ultima trovata

Per giocare in Premier test d’inglese obbligatorio

di Roberto De Ponti

Lesson one: the pen is on the table. Quindi, gentile calciatore extracomunitario, se lei ha intenzione di giocare in Premier League prima traduca e poi, ma soltanto poi, prenda la penna che sta sul tavolo e firmi il (lauto) contratto. La sapete l’ultima sugli inglesi? Per controllare l’immigrazione selvaggia, il Parlamento ha stabilito che dal prossimo anno i giocatori non europei dovranno superare un test prima di essere tesserati da un club britannico; in caso contrario, niente permesso di soggiorno. Per capirci: se Didier Drogba, stella della Costa d’Avorio, al momento dell’ingaggio non avesse saputo una parola d’inglese, il Chelsea ora avrebbe un attaccante da 30 gol a stagione in meno e qualche problema in più. Anche perché non è dato sapere quante parole della lingua di Shakespeare conosca Roman Abramovich, che del Chelsea è il proprietario. Fabio Capello, invece, che si è presentato da c.t. dell’Inghilterra con traduttore al fianco? Salvo, ma solo perché arriva dall’Ue. L’ondata popolare (e populista) di proteste piovuta sui troppi calciatori milionari e ignoranti ha portato a questa scelta epocale (che varrà anche per mogli, fidanzate o similari), un modo come un altro per provare a socchiudere frontiere ormai abbondantemente spalancate. Ancora misterioso il contenuto del test: chiederanno al candidato calciatore di tradurre parole d’u so comune come offside (fuorigioco), referee (arbitro), hands (mani, fallo di)? Oppure si sceglieranno domande trabocchetto su termini più compositi, tipo upercalifragilisticexpialidocious (supercalifragilisticespiralidoso, questa in effetti è difficile…)? O invece si passerà direttamente a brani del sommo poeta? Resta un dubbio: quanti tra i calciatori inglesi (ma il discorso vale anche per gli italiani, con l’italiano ovviamente) supererebbero il test?

(Dal Corriere della Sera, 31/3/2008).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.