Inglese obbligatorio e Piano della Commissione

Posted on in Politica e lingue 23 vedi

L’apprendimento obbligatorio dell’inglese, come unica lingua straniera in prima elementare, appare in aperto contrasto con il Piano d’azione 2004 – 2006, comunicato dalla Commissione europea per “Promuovere l’apprendimento delle lingue e la diversità linguistica”. In esso infatti, a proposito dell’insegnamento elementare delle lingue ai bambini, si afferma: «I piccoli allievi prendono coscienza dei propri valori e delle proprie influenze culturali ed imparano ad apprezzare le altre culture, aprendosi ed interessandosi maggiormente agli altri. Se tutti gli allievi imparano la stessa lingua, però, questo effetto positivo è limitato. Ai piccoli allievi va pertanto offerta tutta una gamma di lingue diverse. I genitori ed il corpo insegnante devono essere meglio informati dei vantaggi di questo approccio precoce e dei criteri che dovrebbero ispirare la scelta della prima lingua straniera del bambino».[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.