Incontro con Edoardo Bennato: la lingua italiana morta prima del tempo come greco e latino.

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

Incontro con Edoardo Bennato: la lingua italiana morta prima de tempo come greco e latino.

di Jennifer Engelmann

…Ci troviamo a Milano, negli Ci troviamo a Milano, negli uffici Universal Music, casa discografica dell’artista, davanti a noi un Edoardo Bennato ironico, spigliato, che ha voglia di raccontarsi. Inizia subito, impetuoso…
Quando scrivo le canzoni non ho l’idea del testo, partono sempre canticchiando in finto inglese. Il tema dà il titolo e poi lo svolgo, sono i fatti che mi vengono incontro, veniamo sollecitati dai media, dall’ambiente esterno, ciò che ci colpisce, le tragedie, i barconi, il terzo mondo, questo diventa canzone cercando di evitare il buonismo, la retorica e i luoghi comuni. Soprattutto “Pronti e salpare” ed “È una Macchina” mi sarebbe piaciuto farli ascoltare a De Andrè, ma lui purtroppo non c’è, mentre altri come Fossati sono stati messi da parte.
Quando parli di De Andrè, ti riferisci al fatto che è sempre stato una persona vicina ai disadattati, alle puttane?
Non per questo, ma per il suo modo di raccontare le cose, di svolgere i compiti, per il suo modo di fare poesia, non facciamo trattati di sociologia o denuncia sociale, o trattati di geopolitica, dobbiamo dare buone vibrazioni con la musica, abbiamo a fare con una lingua che non va tanto di moda. Le nuove generazioni cantano in inglese, hanno byepassato a priori la lingua italiana, perché comporta più complicazioni; ogni giorno eliminiamo una parola italiana e ne introduciamo una inglese, quando il ciclo sarà terminato, probabilmente non avremo problemi a dialogare con il mondo intero, la lingua italiana non sarà moribonda, ma morta come latino e greco. Manipolare la lingua italiana è un compito ingrato. Noi siamo poveri italiani, anzi italioti …
(Da allmusicitalia.it, 20/10/2015).

{donate}

 

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.