In cinese e in italiano

Posted on in Politica e lingue 15 vedi

Iniziativa proposta dal Comune

Insegne bilingui nella Chinatown dell’Esquilino

Dalla Cina con (più) chiarezza: da ieri i negozi cinesi dell’Esquilino di Roma dovranno avere insegne anche in italiano. La scelta di rendere bilingue la chinatown romana è stata condivisa da Comune e comunità cinese e contenuta in un protocollo d’intesa. E per migliorare l’integrazione dei cinesi «de Roma» nel prossimo ottobre inizieranno corsi di italiano così da agevolare l’utilizzo di servizi pubblici, sanitari e scolastici e migliorare la conoscenza di regolamenti comunali e pratiche amministrative. «Quando abbiamo proposto alla comunità cinese le insegne in entrambe le lingue ho riscontrato un’immediata sensibilità – spiega Jean Leonard Touadi, assessore capitolino alla Sicurezza – Le nuove insegne sono il segno visibile di una reale integrazione, di una mescolanza di culture diverse che nulla hanno a che vedere con un quartiere etnico». E aggiunge il sindaco Veltroni: «Questa iniziativa, frutto di un lungo lavoro e di contatti giornalieri tra l’amministrazione e la comunità cinese, consente di continuare a sviluppare un quartiere dove anche il decoro urbano e il rispetto delle regole sono elementi fondamentali di convivenza»…

(Dal Corriere della Sera, 30/7/2007).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.