Il “tutto inglese” e la nuova casta europea: quella dei madrelingua.

Posted on in L'ERA comunica 18 vedi

La Commissione, il Governo e la Gelmini ne sono protagonisti. Dichiarazione di Giorgio Pagano (radicali).

“Da tempo asserisco che la politica linguistica del “tutto inglese”distrugge la lingua italiana, come quella di tutti gli altri popolinon anglofoni, discrimina giovani e meno giovani non di madrelinguainglese, crea un vantaggio esclusivo per chi nasce nei paesi anglofoni.Da tempo denuncio il doppio gioco della Commissione europea che mentredice di credere nel multilinguismo poi, nei fatti, attua la politicadel “tutto inglese” contro gli interessi della maggioranza dei popolidell’Unione” – afferma Giorgio Pagano, Segretario dell’AssociazioneRadicale Esperanto -.

“L’ennesima prova di ciò la si può trovare su www.jobs-brussels.comdove alla pagina http://www.jobs-brussels.com/job/english-mother-tongue-journalists/1369 si legge che la Commissione cerca un giovane giornalista madre lingua inglese.Questo insegna come la politica del Governo e della Gelmini sul “tuttoinglese” ha e avrà come risultato quello di ergere in Europa, a dispetto di qualsiasi idea di democrazia e pari opportunità, una nuovacasta per nascita: quella dei madrelingua inglese. Ci stiamo quindifacendo protagonisti della sudditanza a tale sistema dei nostrigiovani e del popolo italiano e a questa schiavitù è giustoribellarsi” – conclude Giorgio Pagano.

 

Questo messaggio è stato modificato da: Lucy, 27 Mag 2009 – 07:01

[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.