Il Governo lancia il Portale della lingua italiana

Posted on in Politica e lingue 18 vedi

Il Governo lancia il Grande portale della lingua italiana

È online dal 26 giugno il Grande Portale della lingua italiana, un progetto realizzato e voluto dal Ministero dell’Interno, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da Rai Educational, per supportare gli stranieri che vogliono vivere nel nostro Paese nell’imparare la lingua italiana. Il sito, disponibile all’indirizzo www.italiano.rai.it è cofinanziato dal Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi (Fei) e punta a divenire uno strumento di riferimento per tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla cultura italiana a partire dalla lingua e dalla conoscenza della nostra Costituzione.
Come riporta il Ministero dell’Interno, il sito è suddiviso in due sezioni principali. La prima sezione riguarda l’apprendimento della lingua italiana grazie all’utilizzo di test e materiali che arrivano direttamente dal Miur. La seconda parte è invece dedicata alla cultura civica, alla vita civile e alla promozione di una cittadinanza attiva, il tutto tradotto nelle più diffuse lingue straniere parlate oggi in Italia.
La sezione dedicata all’apprendimento della lingua è suddivisa in livelli A1, A2, B1 e B2, mentre la parte dedicata alla cultura contiene anche indicazioni sulle iniziative territoriali, con un occhio ai diversi progetti e ai centri territoriali attivi.
Il portale fa suoi gli impegni previsti dall’Accordo di integrazione (DPR 179/2011) e DM 4 Giugno 2010 che contiene le modalità di svolgimento dei test sulla conoscenza della lingua italiana. Il portale, inoltre, nasce con l’obiettivo di supportare l’offerta formativa linguistica di italiano per stranieri, “attraverso strumenti e materiali a sostegno dell’autonoma progettazione dei docenti di lingua italiana per stranieri dei Centri territoriali permanenti (CTP)“.
La sezione dedicata alla cultura civica e alla vita civile riprende le linee guida per la progettazione della sessione di formazione civica e di informazione elaborate dal MIUR.
(Da news.pmiservizi.it, 28/6/2013).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.