Il "Diritto a comunicare" diritto umano fondamentale

Posted on in Politica e lingue 6 vedi

ONU/ INFOSOC. IL PARTITO RADICALE TRANSNAZIONALE SOSTIENE IL RICOSCIMENTO DEL ‘DIRITTO A COMUNICARE’ COME DIRITTO UMANO FONDAMENTALE.

Parigi, 16 luglio 2003 Nel corso del dibattito tenutosi nella prima giornata di lavori della riunione intersessionale del WSIS le delegazioni presenti a Parigi si sono spaccate sulla necessita’ o meno di inserire all’interno della Dichiarazione di Principi la definizione del diritto a comunicare. Alcuni Paesi ritengono che tale diritto, non essendo esplicitamente enunciato all’interno della Carta dell’ONU e della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, non debba essere menzionato nella Dichiarazione di Principi che le delegazioni nazionali presenti a Parigi stanno attualmente discutendo, per altri Paesi, invece, tale diritto deve essere incluso e definito nella Dichiarazione. La Presidenza, a seguito delle divergenze tra le diverse delegazioni, ha deciso di istituire un gruppo di lavoro ad hoc, che avra’ il compito di dirimere la questione. I lavori di tale gruppo inizieranno questa sera, dopo le 18,00. Gaia Carretta e Gianluca Eramo, rappresentanti del Partito Radicale Transnazionale al Summit Mondiale sulla Societa’ dell’Informazione hanno dichiarato:

‘Il diritto a comunicare deve essere esplicitamente riconosciuto come diritto umano fondamentale, e come tale deve trovare una sua definizione giuridica ed un quadro legale che consenta la sanzione di tutti quegli atti che ne mettano in pericolo il libero esercizio. Il PRT ritiene che i partecipanti al WSIS non dovrebbe in alcun modo perdere l’occasione di definire un quadro giuridico che consenta di definire meccanismi e procedure in grado di stabilire sanzioni che garantiscano il pieno godimento per tutti del diritto a comunicare in maniera libera attraverso qualsiasi mezzo e frontiera.Ci auguriamo che il gruppo di lavoro nominato dalla Presidenza del WSIS, che cominciera’ i suoi lavori nella serata di oggi, sara’ capace di prendere una decisione coraggiosa, e allo stesso tempo fondamentale per la riuscita stessa del Summit Mondiale sulla Societa’ dell’Informazione’.

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.