Il collaborazionista Profumo chiama e i picciotti toscani rispondono

Posted on in Politica e lingue 14 vedi

Profumo chiama, la Toscana risponde
ecco le lauree in inglese degli atenei
Dopo l'appello del ministro dell'Università ad intensificare la didattica internazionale, a Pisa arrivano 5 nuovi corsi in lingua, a Firenze 4, a Siena 2. Ecco tutte le disclipline
di MARIO NERI

Profumo chiama, gli atenei toscani rispondono. Non si sono fatti attendere le tre città universitarie. Il ministro dell'Istruzione aveva fatto appello a tutti i rettori italiani affinché intensificassero la vocazione internazionalista della didattica. Per competere sul mercato globale servono laureati globali e corsi di laurea che possano catalizzare l'attenzione degli studenti stranieri. E l'inglese è la lingua è la lingua della comunicazione e dell'economia mondiale. Piaccia o non piaccia. Fino all'anno scorso l'ateneo fiorentino aveva appena due corsi in inglese, adesso passerà a 7 (oltre all'offerta sui master), Pisa ne avrà 8 (5 nuovi, 3 confermati), Siena due ad ingegneria.

Firenze. Tra i corsi di studio in inglese del nuovo anno accademico, l'ateneo fiorentino presenta una magistrale in Tropical rural development (Sviluppo rurale tropicale), un percorso offerto dalla facoltà di Agraria che per ora è un unicum italiano. Un piano di studi con didattica interamente in inglese per sua stessa natura proiettato verso l'estero e pensato per formare meglio gli agronomi che ambiscono ad operare in paesi in via di sviluppo. Altre novità ad Economia dove, oltre alla laurea magistrale in Development Economics (Economia dello sviluppo, attivata a settembre), ci si potrà iscrivere anche a due corsi specilistici per turismo e finanza: le leuree in Design of sustainable tourism system (progettazione di sistemi turistici, un corso interfacoltà con Lettere) e Finance
and risk management (Finanza e gestione del rischio). Scienze Politiche ha introdotto il corso di laurea in Relazioni internazionali e studi europei, con lezioni sia in inglese, mentre ad Architettura è stato confermato Architectural Design.

Pisa. Otto i corsi dell'ateneo pisano, cinque sono totalmente nuovi mengtre tre sono le conferme dallo scorso anno accademico, sei sono ad accesso libero e due programmato, infine tre sono in collaborazione con la Scuola Superiore Sant'Anna. Quattro corsi fanno parte dell'area di ingegneria (Aerospace Engineering, presidente Mariano Andrenucci; Computer Engineering e Embedded Computing Systems, presidente Gigliola Vaglini; Nuclear Engineering, presidente Walter Ambrosini), tre di informatica sono legati alla facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali (Computer Science, presidente Francesco Romani; Computer Science and Networking, presidente Marco Vanneschi; Business Informatics, presidente Antonio Albano) e l'ultimo è di Economia (Economics, presidente Pier Mario Pacini). Nel settore economico c'è anche il master in Business Administration, ormai consolidato e diretto da Marco Allegrini, che nelle precedenti edizioni ha avuto il 90% di studenti stranieri provenienti da 38 diversi Paesi. "A Pisa – sottolinea il rettore Massimo Augello – non intendiamo seguire la strada del Politecnico di Milano, che proporr'a lauree magistrali interamente in lingua a partire dal 2014, anche se vogliamo incrementare la nostra offerta formativa in inglese, sia per poter attrarre più studenti e docenti dall'estero, sia per permettere ai nostri studenti di perfezionarsi nell'uso delle lingue. E' un modo per realizzare quel percorso concreto di internazionalizzazione, che è stato tra gli obiettivi prioritari del mio programma di governo dell'ateneo".

Siena. A Siena partiranno, nell’anno accademico 2012/2013, due nuovi Corsi di Laurea magistrali in lingua inglese. Si tratta dei Corso di Laura biennali in Computer and Automation Engineering ed in Communications Engineering, entrambi della Facoltà di Ingegneria. Il primo si propone di fornire elevate competenze per la progettazione, la gestione, lo sviluppo e l’innovazione nei settori dell’architettura avanzata hardware e software, nonché dei sistemi di controllo e della robotica. Il secondo Corso di Laurea magistrale, invece, intende preparare i propri laureati con competenze avanzate nel campo della trasmissione delle informazioni ed offrendo loro specifiche conoscenze nel campo della progettazione di dispositivi e sistemi elettronici.

13 luglio 2012 La Repubblica Firenze




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.