FCA. Ma una bandierina sull’italiano delle decantate «radici» no?

Posted on in Politica e lingue 4 vedi

Il bilinguismo va salvaguardato.

di Raffaella Polato.

Come direbbe probabilmente Marchionne: «È una questione simbolica». Anche questa. Non è essenziale, ma può fare una differenza d’immagine. Si capisce perché Cnh Industrial, che ha completato il trittico multinazionale delle sedi (legale in Olanda, fiscale in Gran Bretagna, borsistica negli Usa), sia passata ai bilanci in dollari e alle comunicazioni finanziarie in inglese. Meno comprensibile perché «solo» in inglese (vedi i primi due presse release originali, spediti il 28 e il 30 aprile). È l’idioma del mondo, ok. Ma una bandierina, pur solo pro-forma, sull’italiano delle decantate «radici» no? Poiché lo stesso percorso lo seguirà Fca è facile prevedere anche quanto fiato soffieranno sulle loro trombe quelli che «Marchionne porta tutto in America» (dove comunque il sito Chrysler una versione bilingue ce l’ha: per gli spagnoli). Vale la pena, per una traduzione?
(Dal Corriere della Sera, 5/5/2014).

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.