Ieri in Kenia se non parlavo inglese I AM STUPID. Oggi in Italia, secondo Report, SARO’ UN MISERABILE

Posted on in Politica e lingue 40 vedi

{vimeo}115529362{/vimeo}

Così una delle esperienze più umilianti era l’essere sorpresi a parlare Gikuyu vicino la scuola. Il colpevole subiva punizioni corporali – 3-5 colpi di bastone sulle natiche nude – o doveva portare una targa di metallo al collo con scritte come “SONO UNO STUPIDO” o “SONO UN ASINO”. A volte i colpevoli venivano multati in danaro che difficilmente poteva permettersi di pagare.

Thus one of the most humiliating experiences was to be caught speaking Gikuyu in the vicinity of the school. The culprit was given corporal punishment – three to five strokes of the cane on bare buttocks – or was made to carry a metal plate around the neck with inscriptions such as I AM STUPID or I AM A DONKEY.

Da Ngugi wa Thiong’o, Decolonizing the Mind (1986)

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.