I POPOLI INDIGENI I PIU’ COLPITI DALLE MALATTIE
I POPOLI INDIGENI SONO I PIU’ COLPITI DALLE MALATTIE

Un importante studio internazionale ha concluso che i popoli indigeni nel mondo soffrono sempre di piu’ di malattie legate al loro stile di vita, sia che si tratti di problemi cardio-vascolari, che di obesita’ o di diabete.
Lo studio, pubblicato il 2 luglio 2009 dal giornale inglese “The Lancet”, dimostra che i popoli indigeni che hanno il maggior potere di decisione sulle loro condizioni di vita sono quelli che hanno il miglior stato di salute.
Secondo gli autori l’uso delle lingua locale, il rafforzamento di autonomie politiche, la preservazione delle culture indigene, sono elementi chiave per la lotta alle malattie psichiche, in quanto garantiscono un’identita’ forte, fondamentale sia a livello individuale che collettivo.
Secondo Malcolm King, uno degli autori dello studio e ricercatore all’Universita’ di Alberta, le comunita’ indigene che hanno fatto prova di autodeterminazione tramite il controllo di servizi sociali, sanita’ ed educazione, sono coloro che hanno ottenuto il migliore risultato in termini di salute e aspettative di vita.
Lo studio fa seguito ad un’analisi compiuta da King e colleghi nel 2006, in cui lo stato di salute dei popoli indigeni veniva analizzato in 193 paesi. Rispetto al 2006 il nuovo studio registra una diminuzione nello scarto tra il basso livello di salute degli indigeni e la media nazionale di Canada, Stati Uniti e Nuova Zelanda.

Fonte: The Canadian Press, 3 luglio 2009
[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.