Guerra delle Lingue: il 25 novembre ore 11 in Consiglio di Stato a difendere la lingua della Repubblica e della Costituzione.

Posted on in L'ERA comunica 17 vedi

Azzone se ne infischia della Giustizia italiana e sfida il Consiglio di Stato cedendo allo straniero 33 Corsi di laurea contro solo 6 agli italiani.

Il TAR Lombardia a maggio del 2013 aveva annullata la delibera del Senato Accademico nella parte in cui aveva approvato la mozione sull’adozione della lingua inglese per i corsi di laurea magistrale e di dottorato di ricerca ma, il Senato di docenti incapaci d’assicurare l’aggiornamento delle loro specializzazioni nella lingua della Repubblica e della Costituzione, hanno perseverato nell’opera genocida linguistica italiana portando a 33 i corsi di laurea in lingua inglese e lasciandone solo 6 alla lingua italiana nell’anno accademico 2014-15 là dove al momento della sentenza del TAR erano 19. Grazie a tale reiterazionne della discriminazione linguistica al Politecnico di Milano l’Italia non avrà più: Architetti, Ingegneri Meccanici, Ingegneri Fisici, Ingegneri Gestionali, Ingegneri Matematici, Ingegneri Meccanici, Ingegneri Nucleari, Ingegneri Civili, Ingegneri Aeronautici, Ingegneria Biomedici, Ingegneri Chimici, Designer di Interni, Ingegneri per l’Ambiente e il Territorio, Gestori del Costruito.
Il 25 novembre 2014, alle 10, il Consiglio di Stato terrà udienza pubblica sul Ricorso presentato dal Politecnico e avallato da Stefania Giannini quale ministro in carica contro la sentenza del TAR Lombardia.

L’ERA onlus invita:
tutte le organizzazioni di difesa e promozione della lingua italiana;
tutti gli insegnanti d’italiano L2 per stranieri;
i docenti di lingua italiana e di lingue straniere diverse dall’inglese;
le associazioni e i parenti dei Partigiani, dei caduti e dispersi in guerra, in difesa delle Istituzioni democratiche e della Pace;
le associazioni e i rappresentanti delle Forze dell’ordine;
le associazioni e i rappresentanti delle minoranze linguistiche italiane;
le associazioni e i gruppi esperantisti italiani;
ad essere presenti al Consiglio di Stato, in Piazza Capo di Ferro 13, martedì 25 novembre alle ore 11, perché si ponga fine a questi piani di guerra linguistica di americani ed inglesi presentati il 6 settembre 1943 ad Harvard e motivati dal fatto che “Il potere di dominare la lingua di un popolo offre guadagni di gran lunga superiori che non il togliergli province e territori o schiacciarlo con lo sfruttamento”. 

Invitiamo altresì tutti gli italiani all’estero a farci sapere il loro pensiero in proposito a: scrivici[chiocciola]eraonlus.org.

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.