Grillo: «L’Italia de facto già fuori dall’euro»

Posted on in Europa e oltre 16 vedi

AL QUOTIDIANO TEDESCO HANDELSBLATT
Grillo: «L’Italia de facto già fuori dall’euro»
Secondo il leader del M5S i governi dei Paesi del Nord Europa «ci lasceranno andare come una patata bollente»

Beppe Grillo (Ansa)
FRANCOFORTE– Incertezza nei mercati a Francoforte per un’intervista di Beppe Grillo al quotidiano economico Handelsblatt, nella quale sostiene che «l’Italia è già di fatto fuori dall’euro», e che è «già a terra”, e “gli Stati del Nord Europa ci tengono (dentro l’euro) soltanto fino a quando avranno recuperato gli investimenti delle loro banche in titoli di Stato italiano. Allora”, ha sentenziato Grillo, “ci faranno cadere come una patata bollente”.
IL REFERENDUM – Nel giro di un’ora, gli online tedeschi e le maggiori emittenti televisive hanno riportato le parole del politico italiano, il quale fra l’altro, si legge nel sito del quotidiano, ha ventilato un referendum sull’euro. Perché non può decidere da solo un’uscita dalla moneta unica, bensì attraverso «un referendum online», come si dovrebbe votare anche per il Trattato di Lisbona o per le leggi approvate dal Parlamento, «tutti temi»» per i quali si ignorerebbe la Costituzione italiana. Ma questo è «rivoluzionario», secondo la corrispondente dello Handelsblatt a Milano (Katharina Kort), alla quale Grillo ha risposto che «siamo la Rivoluzione francese – senza ghigliottina». E ha proseguito dicendo che «i vecchi partiti sono alla fine, e dovrebbero ridare quello che hanno rubato e poi andarsene». E ha fatto l’esempio di Berlusconi, giudicato «alla fine. E di Bersani fra 15 giorni non parlerà più nessuno. Siamo all’inizio di una nuova era». Ma non risparmia nemmeno i tedeschi, chiedendosi «perché si è arricchita soltanto la Germania», anche se «rimane per noi un modello. In quanto il suo prodotto interno lordo negli ultimi decenni è aumentato dodici volte». Ma «i tedeschi nel complesso non lavorano più ore di quanto facessero prima, con una popolazione raddoppiata» rispetto a prima. E questo, ha proseguito con ammirazione Grillo, «è dovuto alla produttività. Che è importante. Anche noi dobbiamo aumentarla. Perché (il futuro) si costruisce soltanto con lo sviluppo», ha concluso l’unica intervista mai concessa a un giornale tedesco, dando comunque ancora chance all’Italia, attraverso «un nuovo inizio», reputato «ancora possibile».

Marika De Feo

13 marzo 2013

http://www.corriere.it/politica/13_marz … 21b1.shtml




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.