Giurisprudenza, linguaggio giuridico, multilinguismo in Europa

Posted on in Politica e lingue 13 vedi

FACOLTA’ DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITA’ DELL’INSUBRIA

FONDI EUROPEI: 250 MILA EURO PER UN PROGETTO DEDICATO ALLA CONOSCENZA DEGLI ORDINAMENTI

La Cattedra di diritto processuale penale della Facoltà di Giurisprudenza della Università dell’Insubria ha vinto un prestigioso progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea, di durata biennale e del valore complessivo di oltre 250.000 euro, volto a promuovere la reciproca conoscenza degli ordinamenti giuridici e degli apparati giudiziari degli Stati membri. Il progetto, mira a sviluppare una cultura giudiziaria europea, con particolare riguardo alla formazione degli operatori del diritto penale specie con riferimento allo sviluppo di concetti giuridici comuni, alla luce delle ben note problematiche legate alla traduzione delle diverse lingue dell’Unione e, più in generale, all’assenza di un linguaggio giuridico condiviso. Proprio per le sua particolarità multilivello, alla ricerca partecipano sia componenti accademici (Università di Catania, Università Panthèon-Assas – Parigi 2 e Università di Trento), sia magistrati (EuroJust – Italian Desk) e avvocati (Unione delle Camere penali), sia centri di ricerca (Centro studi di diritto penale europeo di Como). Il programma prevede lo studio dei sistemi nazionali e degli strumenti comunitari volti alla cooperazione giudiziaria penale, con specifica attenzione al problema del multilinguismo e, dopo l’iniziale periodo di ricerca, si svilupperà attraverso l’organizzazione di seminari per avvocati e magistrati e di una conferenza finale..
(Dal Giornale di Como, 31/7/2010)




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.