Giornata Internazionale dei Popoli indigeni: Ban Ki Moon chiede il rispetto del diritto alla salute
Giornata internazionale dei popoli indigeni: Il Segretario Generale ONU fa appello ai governi perche’ migliorino i servizi di salute in favore dei popoli indigeni, guardiani di biodiversita’

In occasione della giornata internazionale dei popoli indigeni, che si celebra il 9 agosto, il Segretario Generale dell’ONU, Ban Ki Moon, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“ I popoli indigeni di tutto il mondo – 370 milioni di persone che vivono in 70 paesi – sono i guardiani di zone in cui vi e’ la maggior diversita’ biologica sulla terra. Le lingue che parlano costituiscono la maggioranza delle lingue esistenti nel mondo, e le loro conoscenze tradizionali, le loro diversita’ culturali e modi di vivere sostenibili portano un contributo inestimabile al patrimonio comune dell’umanita’.

L’adozione da parte dell’Assemblea Generale della Dichiarazione delle Nazioni Unite sul diritto dei popoli indigeni, nel 2007, ha segnato una svolta nella lotta dei popoli indigeni per la giustizia, l’uguaglianza di diritti e lo sviluppo. Buone pratiche si sono verificate recentemente anche a livello nazionale, alcuni governi hanno presentato le loro scuse ai popoli indigeni per le ingiustizie passate, altri hanno portato avanti riforme legislative e costituzionali.
Ciononostante i popoli indigeni continuano a fare parte dei popoli piu’ marginalizzati, soffrendo in modo sproporzionato la poverta’ e uno scarsissimo accesso all’insegnamento. Molti di loro sono vittime quotidiane di discriminazione e razzismo. Troppo spesso le loro lingue subiscono delle restrizioni o sono minacciate di estinzione e i loro territori sono sacrificati per lo sfruttamento minerario o per la deforestazione.
I popoli indigeni soffrono spesso di cattive condizioni di salute legate alla poverta’, alla malnutrizione, alla contaminazione ambientale e alle cure si salute inadeguate.
Per questa ragione la celebrazione della giornata internazionale quest’anno pone l’accento sulla minaccia dell’HIV/AIDS. E’ fondamentale che i popoli indigeni abbiano accesso all’informazione e alle infrastrutture necessarie per l’individuazione, il trattamento e la prevenzione della malattia.
I progressi insufficenti nel settore della sanita’, in particolare, riflettono uno scarto persistente in numerosi paesi tra il riconoscimento ufficiale dei diritti dei popoli indigeni e la situazione reale sul terreno. In questa giornata internazionale, lancio un appello ai governi e alle societa’ civili perche’ si applichino con diligenza e determinazione per annullare questo scarto, in piena collaborazione coi popoli indigeni.
[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.