Giornata europea delle lingue, l’ERA decolonizza la mente.

Posted on in L'ERA comunica 31 vedi

L’attacco anglofono alle lingue del mondo parte nel 1930 con la creazione del Basic English (“British American Scientific International Commercial”), lingua artificiale ottenuta dalla semplificazione della lingua inglese da parte di Charles Kay Ogden, allo sviluppo di essa dà un grande contributo l’Università di Harvard e il sostegno di Roosevelt ma è nel 1943, il 6 settembre, che Churchill spiega proprio agli studenti di Harvard la funzione della dominazione anglofona del mondo. Churchill spiega come “Gli imperi del futuro sono quelli della mente” e che “Il potere di dominare la lingua di un popolo offre guadagni di gran lunga superiori che non il togliergli province e territori o schiacciarlo con lo sfruttamento”.
Di questo parleremo a Radio Radicale nella trasmissione Translimen! nella notte  di sabato 19 settembre, subito dopo la lettura dei giornali della domenica –  a mezzanotte e mezza – mentre la puntata radiofonica di  sabato 26 settembre sarà dedicata alla presentazione di un autore keniota, che ha persino subito la galera perché non si è voluto piegare alla dittatura linguistica inglese nel suo Paese, Ngugi Wa Thiong’o, e al suo libro appena pubblicato in italiano “Decolonizzare la mente” .




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.