Giornata della Memoria 2015: in regalo EBRAISMO ED ESPERANTO di Carlo Minnaja

Posted on in L'ERA comunica 28 vedi

La citazione che segue, da Riccardo Calimani, riassume in poche righe duemila anni di storia dell’ebraismo nel mondo e ne propone un’interpretazione culturale e morale:

“Degli ebrei si dice che sono sempre stati perseguitati. Questa affermazione in realtà ne sottintende un’altra:  se sono sempre stati perseguitati vuol dire che qualche cosa avranno fatto: evidentemente sono colpevoli. [..]
Non  c’c  dubbio  che  il  loro  monoteismo  intransigente,  i  loro  costumi  originali,  lo  strano  riposo  del  sabato,  la circoncisione,  gli  obblighi  rituali  minuziosi  hanno sempre suscitato curiosità e diffidenza, magari ironia, non solo tra la gente del popolo, ma anche tra gli intellettuali pagani e cristiani, antichi e moderni; [..]Gli ebrei sono stati contro gli idoli e contro l’idolatria e questo sentimento, da religioso in senso stretto, si c sviluppato acquistando nuove valenze e diventando una antiidolatria contro ogni possibile totalitarismo della mente e del cuore. Essere contro gli idoli ha un significato preciso: combattere le cristallizzazioni del pensiero, battersi ogni giorno per la libertà.”

Oggi, la Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giornata della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah, ossia lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, e coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. Oggi 27 gennaio 2015 l’Associazione Radicale Esperanto vi offre in regalo e allegato a questo comunicato stampa un saggio di Carlo Minnaja EBRAISMO ED ESPERANTO NELL’EUROPA DELL’EST inerente le numerosissime tematiche sulle società ebraiche dell’Europa centro-orientale. Un saggio che cerca  d’individuare  il filone  dell’ebraismo collegato alla  nascita e all’evolversi del  movimento legato alla lingua internazionale esperanto, iniziata dall’ebreo polacco Lazzaro Ludovico Zamenhof.

Con l’augurio di una buona lettura e sentita gratitudine all’autore dello studio Carlo Minnaja, Giorgio Pagano

Ebraismo ed Esperanto




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.