Giorgio Pagano in sciopero di fame e sete per la lingua italiana.

Posted on in L'ERA comunica 23 vedi

Illustre
Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
Sen. Stefania Giannini
S.P.G.M.

Oggetto: Dalle mezzanotte di domani sarò in sciopero totale di fame e sete per la lingua italiana e per aiutarTi a decidere sul ritiro della firma ministeriale ammazza-italiano al Consiglio di Stato.

Carissima Ministro, 

                         malgrado le sollecitazioni ai tuoi uffici, non ho ricevuto alcun riscontro al fax urgente dell’altro ieri, ove ti chiedevo di togliere la firma, quale Ministro in carica, in calce al Ricorso al Consiglio di Stato n. 5151 del 2013 presentato dal Politecnico di Milano e avallato dal MIUR nella figura del Ministro protempore. Ora in calendario a Palazzo Spada martedì 11 marzo alle ore 11.

Ho deciso, pertanto, che per la lingua italiana, massimo bene immateriale del Paese, e per aiutarti a decidere, spero positivamente, sul ritiro della firma ministeriale ammazza-italiano al Consiglio di Stato, d’iniziare dalla mezzanotte di domani uno sciopero totale di fame e sete.

Colgo altresì l’occasione per rammentarTi che, in qualità di Presidente della Società Italiana di Glottologia, lo scorso anno, firmasti la Lettera aperta della Accademia della Crusca e delle Associazioni/Società scientifiche di studiosi di Linguistica italiana e di Scienze del linguaggio indirizzata al precedente Ministro dell’Istruzione, dell’Università, della Ricerca, e contraria alla decisione del Politecnico di Milano .
Devo altresì segnalarti altre cose folli che accadono ormai in sempre più nostre università, ormai in svendita come i marchi di imprese italiane: il Prof. Carlo Minnaja, dell’Università di Padova, mi segnala che, ai fini della carriera accademica, la Commissione scientifica dell’area matematica ha deciso di considerare non meritevoli di alcun punto gli articoli scritti in italiano in quanto scritti in italiano.

Sperando di essere raggiunto quanto prima da Tue buone nuove,
Cordialissimi Saluti,

Giorgio Pagano




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.