George Soros: L’euro è “destinato a distruggere l’Unione europea”

Posted on in Europa e oltre 3 vedi

George Soros: L'euro è “destinato a distruggere l'Unione europea”

In un'accorata intervista uno dei massimi speculatori globali esprime la sua preoccupazione sull'euro, che sta distruggendo il modello sociale europeo e le idee su cui l'Unione europea era stata costruita.

da Investire Oggi. Segue commento di Giulietto Chiesa in coda all'articolo.

In un’intervista nel programma televisivo olandese Nieuwsuur (circa 28 minuti), l’importante investitore George Soros a proposito della crisi dell’euro ha dichiarato: “Sono terribilmente preoccupato per l’euro, che è potenzialmente in grado di distruggere l’Unione europea. C’è un rischio reale che la soluzione al problema finanziario crei un problema politico realmente profondo.”

Alla domanda su quale tipo di cambiamento sia necessario, ha risposto:

“La Germania ha bisogno di realizzare che la politica che impone all’eurozona – il programma di austerità – è controproducente e non può avere successo. Nel momento in cui il Sud viene spinto – inconsapevolmente, non con cattive intenzioni, ma l’effetto è che essi vengono spinti in una depressione di lunga durata e questo è ciò che sta accadendo in Europa.

E può durare più di un decennio, in realtà potrebbe diventare permanente, fino a quando la sofferenza diventerà così grande che alla fine ci potrà essere una ribellione, un rifiuto della UE, che poi porterebbe alla distruzione dell’Unione europea, un prezzo terribilmente pesante per preservare l’euro, che si suppone sia solo uno strumento della UE. ”

Alla domanda se l’euro sopravviverà, ha risposto:

“Potrebbe durare molto tempo, come l’Unione Sovietica, un assetto istituzionale molto negativo che è durato per 70 anni. Tuttavia, credo che alla fine sarà destinato a far crollare l’Unione europea. Il tempo che ci vorrà, e può richiedere generazioni, sarà tempo perso in termini di libertà politica e di prosperità economica. Il risultato per me sarà una terribile tragedia per l’UE. E sta accadendo alla società aperta più sviluppata del mondo. Per me è una tragedia terribile. Non ci sono dei colpevoli, perché io non credo che la Germania stia agendo con cattive intenzioni, ma tutto sta accadendo sulla base di una mancanza di comprensione di problemi molto complessi”.

Articolo originale: http://www.openeuropeblog.blogspot.it/2 … ak-up.html

Link: http://www.investireoggi.it/economia/ge … z2KUhjHpkh

COMMENTO DI GIULIETTO CHIESA:

Un giudizio davvero disinteressato, direi, quello di George Soros. Se non conoscessimo la storia di quest'uomo potremmo perfino apprezzare i suoi consigli.
Che, in verità, arrivano questa volta con un pò di ritardo rispetto agli stessi dirigenti europei. I quali hanno già capito di avere tirato troppo la corda e di stare aprendo la via a un vasto sommovimento sociale.
In realtà la correzione è in atto. Il che non vuole dire che la classe dirigente (cioè l'alta finanza) abbia cambiato idea. Soltanto non sono stupidi. Frenano, per il momento. Riprenderanno quando le masse avranno metabolizzato la prima stangata. Nella pausa caffè si getteranno sulle privatizzazioni, comprando tutto il comprabile, con il denaro virtuale di cui dispongono, nell'Europa dei Piigs. e in quella dell'est.
Per ora si vedono due segnali: il debito greco è stato di fatto abbuonato. E l'Irlanda ha avuto la cartolarizzazione del suo debito a trent'anni.
Perfino la sentenza europea che dà ragione all'Islanda è un segno nella stessa direzione.
La BCE di Draghi ha ripreso le redini ed è perfino riuscita a respingere l'attacco americano, con la repentina svalutazione del dollaro. Cosa che minacciava tutta l'Europa ma in particolare i tedeschi. E l'euro è ritornato a 1,33 circa. Il Quantitative Easing americano continua, ma a quanto pare l'Europa ha deciso di fare fronte.
Di tutto il giudizio di Soros la cosa che mi pare più illuminante è che non fa alcun cenno alla situazione del dollaro e dell'economia americana. Silenzio rivelatore del suo disegno.
Dire che l'euro può crollare tra settant'anni è una vera scemenza. E' come dire che è eterno.

Da megachip.info, 11/02/2013




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.