Friuli, il dialetto arriva in Consiglio regionale

Posted on in Politica e lingue 12 vedi

Friuli, il dialetto arriva in Consiglio regionale
La giunta Illy inserisce il friulano tra le lingue ammesse nelle sedute dell’assemblea, oltre a italiano, tedesco e sloveno.

La Repubblica, p. 24, 2 febbraio 2006

TRIESTE – Da ieri nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia si parla anche in friulano. Oltre che in italiano, sloveno e tedesco. La decisione è stata assunta dall’assemblea su proposta di Intesa democratica, la coalizione di centrosinistra che ha portato Riccardo Illy alla presidenza.
«Nello Statuto abbiamo previsto la possibilità per gli eletti di esprimersi nelle lingue presenti e riconosciute sul territorio: l’italiano, il tedesco, lo sloveno e, naturalmente, il friulano» spiega il presidente del consiglio locale, il diessino AlessandroTesini, che ieri ha aperto per la prima volta la seduta proprio in dialetto. E ha spiegato: «Nessuno può darci lezioni di europeismo o di modernità. Per noi potersi esprimere nella nostra lingua madre è un segnale estremamente positivo. Nessuna arcaicità o chiusura in tutto questo, bensì segnali di apertura, modernità e condivisione».
Ma la svolta all’insegna della devolution avrà un costo, dal momento che la Regione ha deciso di ovviare ai problemi di comunicazione che inevitabilmente sorgeranno in consiglio attraverso l’assunzione di alcuni traduttori. Forza Italia ha protestato. «Abbiamo assistito alla riedizione, in chiave moderna, della famosa Torre di Babele» si è lamentato il consigliere regionale Piero Camber: «Chi volesse vedere ed ascoltare le sedute sul tanto pubblicizzato sito web tv della Regione non può più farlo perché non ci sono i sottotitoli e negli uffici consiglieri e dipendenti non sono più in grado di seguire i lavori, pur disponendo di un sistema audio collegato all’aula. Non parliamo tutti quattro lingue. Invece di abbattere i muri ne stiamo alzando di nuovi».
[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.