‘FANTOZZI’ IMPARERO’ L’INGLESE; DE CRESCENZO, MEGLIO IL LATINO

Posted on in Politica e lingue 4 vedi

FANTOZZI’ IMPARERO’ L’INGLESE; DE CRESCENZO, MEGLIO IL LATINO

ROMA, 23 SET (ANSA) – ANCHE ”FANTOZZI” DOVRA’ IMPARARE L’INGLESE (PAROLA DI PAOLO VILLAGGIO), MA PER I CONCORSI PUBBLICI SPUNTA ANCHE UNA NUOVA PROPOSTA: RENDERE OBBLIGATORIO IL LATINO (LUCIANO DE CRESCENZO).IL REQUISITO DELL’INGLESE (DAL 2000 OBBLIGATORIO PER I DIPENDENTI PUBBLICI) NON RAPPRESENTA, DUNQUE, UN OSTACOLO INSORMONTABILE PER L’IMPIEGATO PER ANTONOMASIA. ”D’ALTRONDE NELL’ERA DELL’IMPERO ROMANO SI PARLAVA LATINO, ORA SIAMO NELL’ERA DELL’IMPERO AMERICANO, OSSERVA VILLAGGIO, E I ‘FANTOZZI’ DEVONO IMPARARE L’INGLESE. NON CI TROVO NULLA DI SCANDALOSO, ANZI E’ UNA COSA MERAVIGLIOSA LA LINGUA UNIFICATA”. C’E’ POI CHI, COME LO SCRITTORE NAPOLETANO DE CRESCENZO, INVITA ALLA RASSEGNAZIONE. ”SE DOBBIAMO VIVERE MANGIANDO ‘PANE ED INTERNET’, COME FACCIAMO A LAVORARE CON INTERNET NON SAPENDO USARE IL COMPUTER E L’INGLESE”. E SE DE CRESCENZO FOSSE STATO MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA? ”CERTO SE FOSSE STATO IN MIO POTERE, SCHERZA, AVREI RESO OBBLIGATORIO IL LATINO E NON L’INGLESE, MA PARE CHE NON FUNZIONI!”. DE CRESCENZO RICORDA CHE QUANDO ERA GIOVANE SI CONSIDERAVA ANALFABETA ”CHI NON SAPEVA LEGGERE E SCRIVERE; OGGI, INVECE, E’ ANALFABETA CHI NON SA L’INGLESE E IL COMPUTER”.
CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DEL ”MIX” INGLESE E COMPUTER, DE CRESCENZO (ESPERTO DI INFORMATICA) SVELA UN SUO PROPOSITO, PER COSI’ DIRE FAMILIARE: ”TRA UN PO’ DI ANNI, AL MIO NIPOTINO MICHELANGELO, CHE OGGI HA TRE ANNI, GLI INSEGNERO’ AD USARE IL COMPUTER E LO MANDERO’ A STUDIARE D’INGLESE. ANCH’IO NEL MIO UFFICIO AVEVO BISOGNO DI UNA NUOVA SEGRETARIA, I REQUISITI CHE HO RICHIESTO SONO STATI, APPUNTO, L’INGLESE E L’USO DEL COMPUTER”. LA SECONDA LINGUA OBBLIGATORIA PER IL TRAVET PIACE ANCHE ALLA GIORNALISTA INGLESE TANA DE ZULUETA, OGGI SENATRICE DELL’ULIVO. ”MI SEMBRA OPPORTUNO CON IL MERCATO UNICO”, OSSERVA L’EX CORRISPONDENTE DELL’ECONOMIST DI LONDRA. ”IN MOLTI ALTRI PAESI, SPECIE QUELLI SCANDINAVI, GIA’ E’ PREVISTO. MA CIO’ ACCADE ANCHE IN GERMANIA. IL RISULTATO, CONCLUDE, E’ CHE TRA I FUNZIONARI DI QUESTI PAESI LA COMUNICAZIONE E’ MIGLIORE”.

23-SET-98




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.