E’ IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL’ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”

Posted on in L'ERA comunica 12 vedi

E’ IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL’ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”

 

Si è svolta con successo a Roma, presso la Sala Conferenze delle Camera dei Deputati, la prima edizione dell’antiPremio “Italiano Zerbino della Lingua Inglese”, organizzata dal Dipartimento Centopercentoitaliano dell’Associazione Radicale Esperanto. A sbaragliare tutti i conc
orrenti è stato il Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Francesco Profumo, responsabile di aver discriminato gli studenti italiani che vogliono studiare nella propria lingua madre.
Il Politecnico, infatti, non solo ha soppresso diverse lauree in lingua italiana sostituendole completamente con degli equivalenti in inglese, ma ha anche adottato una politica di sistematico disincentivo all’apprendimento nella nostra lingua nazionale abolendo le tasse universitarie solo per i corsi in lingua inglese.
I giurati, esponenti di spicco del panorama artistico e culturale italiano, hanno classificato al secondo e terzo posto rispettivamente il Professor Finazzi Agrò, già Rettore responsabile della nascita presso l’Università di Tor Vergata di un corso di Laurea in Farmacia interamente in inglese; e la Regione Piemonte, nelle persone di Mercedes Bresso e Andrea Bairati, che ha violato il principio europeo del multilinguismo imponendo l’inglese come unica lingua ammessa per la presentazione di domande di finanziamento in progetti di ricerca in ambito umanistico di portata, tra l’altro, prevalentemente locale.
Lo Zerbino tricolore spetta dunque all’inarrivabile rettore Profumo: come nel suo splendido intervento anche Mariella Nava ha dichiarato, il suo è il caso più aberrante visto che addirittura tassa chi vuole vedersi garantito il diritto di studiare nella lingua della Repubblica e detassa chi si adegua a studiare la lingua della Regina.

[addsig]



5 Commenti

alonsopatonzo
alonsopatonzo

<DIV id=RTEmultiCSSID ><FONT size=1><P >E' IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL'ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”</P><P ><BR></P><P >Si è svolta con successo a Roma, presso la Sala Conferenze delle Camera dei Deputati, la prima edizione dell'antiPremio “Italiano Zerbino della Lingua Inglese”, organizzata dal Dipartimento Centopercentoitaliano dell'Associazione Radicale Esperanto. A sbaragliare tutti i conc<BR>orrenti è stato il Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Francesco Profumo, responsabile di aver discriminato gli studenti italiani che vogliono studiare nella propria lingua madre.<BR>Il Politecnico, infatti, non solo ha soppresso diverse lauree in lingua italiana sostituendole completamente con degli equivalenti in inglese, ma ha anche adottato una politica di sistematico disincentivo all'apprendimento nella nostra lingua nazionale abolendo le tasse universitarie solo per i corsi in lingua inglese. <BR>I giurati, esponenti di spicco del panorama artistico e culturale italiano, hanno classificato al secondo e terzo posto rispettivamente il Professor Finazzi Agrò, già Rettore responsabile della nascita presso l'Università di Tor Vergata di un corso di Laurea in Farmacia interamente in inglese; e la Regione Piemonte, nelle persone di Mercedes Bresso e Andrea Bairati, che ha violato il principio europeo del multilinguismo imponendo l'inglese come unica lingua ammessa per la presentazione di domande di finanziamento in progetti di ricerca in ambito umanistico di portata, tra l'altro, prevalentemente locale. <BR>Lo Zerbino tricolore spetta dunque all'inarrivabile rettore Profumo: come nel suo splendido intervento anche Mariella Nava ha dichiarato, il suo è il caso più aberrante visto che addirittura tassa chi vuole vedersi garantito il diritto di studiare nella lingua della Repubblica e detassa chi si adegua a studiare la lingua della Regina.</P></FONT></DIV>[addsig]

ch78
ch78

<DIV id=RTEmultiCSSID ><FONT size=1><P >E' IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL'ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”</P><P ><BR></P><P >Si è svolta con successo a Roma, presso la Sala Conferenze delle Camera dei Deputati, la prima edizione dell'antiPremio “Italiano Zerbino della Lingua Inglese”, organizzata dal Dipartimento Centopercentoitaliano dell'Associazione Radicale Esperanto. A sbaragliare tutti i conc<BR>orrenti è stato il Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Francesco Profumo, responsabile di aver discriminato gli studenti italiani che vogliono studiare nella propria lingua madre.<BR>Il Politecnico, infatti, non solo ha soppresso diverse lauree in lingua italiana sostituendole completamente con degli equivalenti in inglese, ma ha anche adottato una politica di sistematico disincentivo all'apprendimento nella nostra lingua nazionale abolendo le tasse universitarie solo per i corsi in lingua inglese. <BR>I giurati, esponenti di spicco del panorama artistico e culturale italiano, hanno classificato al secondo e terzo posto rispettivamente il Professor Finazzi Agrò, già Rettore responsabile della nascita presso l'Università di Tor Vergata di un corso di Laurea in Farmacia interamente in inglese; e la Regione Piemonte, nelle persone di Mercedes Bresso e Andrea Bairati, che ha violato il principio europeo del multilinguismo imponendo l'inglese come unica lingua ammessa per la presentazione di domande di finanziamento in progetti di ricerca in ambito umanistico di portata, tra l'altro, prevalentemente locale. <BR>Lo Zerbino tricolore spetta dunque all'inarrivabile rettore Profumo: come nel suo splendido intervento anche Mariella Nava ha dichiarato, il suo è il caso più aberrante visto che addirittura tassa chi vuole vedersi garantito il diritto di studiare nella lingua della Repubblica e detassa chi si adegua a studiare la lingua della Regina.</P></FONT></DIV>[addsig]

alonsopatonzo
alonsopatonzo

<DIV id=RTEmultiCSSID ><FONT size=1><P >E' IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL'ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”</P><P ><BR></P><P >Si è svolta con successo a Roma, presso la Sala Conferenze delle Camera dei Deputati, la prima edizione dell'antiPremio “Italiano Zerbino della Lingua Inglese”, organizzata dal Dipartimento Centopercentoitaliano dell'Associazione Radicale Esperanto. A sbaragliare tutti i conc<BR>orrenti è stato il Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Francesco Profumo, responsabile di aver discriminato gli studenti italiani che vogliono studiare nella propria lingua madre.<BR>Il Politecnico, infatti, non solo ha soppresso diverse lauree in lingua italiana sostituendole completamente con degli equivalenti in inglese, ma ha anche adottato una politica di sistematico disincentivo all'apprendimento nella nostra lingua nazionale abolendo le tasse universitarie solo per i corsi in lingua inglese. <BR>I giurati, esponenti di spicco del panorama artistico e culturale italiano, hanno classificato al secondo e terzo posto rispettivamente il Professor Finazzi Agrò, già Rettore responsabile della nascita presso l'Università di Tor Vergata di un corso di Laurea in Farmacia interamente in inglese; e la Regione Piemonte, nelle persone di Mercedes Bresso e Andrea Bairati, che ha violato il principio europeo del multilinguismo imponendo l'inglese come unica lingua ammessa per la presentazione di domande di finanziamento in progetti di ricerca in ambito umanistico di portata, tra l'altro, prevalentemente locale. <BR>Lo Zerbino tricolore spetta dunque all'inarrivabile rettore Profumo: come nel suo splendido intervento anche Mariella Nava ha dichiarato, il suo è il caso più aberrante visto che addirittura tassa chi vuole vedersi garantito il diritto di studiare nella lingua della Repubblica e detassa chi si adegua a studiare la lingua della Regina.</P></FONT></DIV>[addsig]

Annarita Digiorgio
Annarita Digiorgio

<DIV id=RTEmultiCSSID ><FONT size=1><P >E' IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL'ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”</P><P ><BR></P><P >Si è svolta con successo a Roma, presso la Sala Conferenze delle Camera dei Deputati, la prima edizione dell'antiPremio “Italiano Zerbino della Lingua Inglese”, organizzata dal Dipartimento Centopercentoitaliano dell'Associazione Radicale Esperanto. A sbaragliare tutti i conc<BR>orrenti è stato il Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Francesco Profumo, responsabile di aver discriminato gli studenti italiani che vogliono studiare nella propria lingua madre.<BR>Il Politecnico, infatti, non solo ha soppresso diverse lauree in lingua italiana sostituendole completamente con degli equivalenti in inglese, ma ha anche adottato una politica di sistematico disincentivo all'apprendimento nella nostra lingua nazionale abolendo le tasse universitarie solo per i corsi in lingua inglese. <BR>I giurati, esponenti di spicco del panorama artistico e culturale italiano, hanno classificato al secondo e terzo posto rispettivamente il Professor Finazzi Agrò, già Rettore responsabile della nascita presso l'Università di Tor Vergata di un corso di Laurea in Farmacia interamente in inglese; e la Regione Piemonte, nelle persone di Mercedes Bresso e Andrea Bairati, che ha violato il principio europeo del multilinguismo imponendo l'inglese come unica lingua ammessa per la presentazione di domande di finanziamento in progetti di ricerca in ambito umanistico di portata, tra l'altro, prevalentemente locale. <BR>Lo Zerbino tricolore spetta dunque all'inarrivabile rettore Profumo: come nel suo splendido intervento anche Mariella Nava ha dichiarato, il suo è il caso più aberrante visto che addirittura tassa chi vuole vedersi garantito il diritto di studiare nella lingua della Repubblica e detassa chi si adegua a studiare la lingua della Regina.</P></FONT></DIV>[addsig]

Annarita Digiorgio
Annarita Digiorgio

<DIV id=RTEmultiCSSID ><FONT size=1><P >E' IL RETTORE PROFUMO IL VINCITORE DELL'ANTIPREMIO “ITALIANO ZERBINO DELLA LINGUA INGLESE”</P><P ><BR></P><P >Si è svolta con successo a Roma, presso la Sala Conferenze delle Camera dei Deputati, la prima edizione dell'antiPremio “Italiano Zerbino della Lingua Inglese”, organizzata dal Dipartimento Centopercentoitaliano dell'Associazione Radicale Esperanto. A sbaragliare tutti i conc<BR>orrenti è stato il Rettore del Politecnico di Torino, Prof. Francesco Profumo, responsabile di aver discriminato gli studenti italiani che vogliono studiare nella propria lingua madre.<BR>Il Politecnico, infatti, non solo ha soppresso diverse lauree in lingua italiana sostituendole completamente con degli equivalenti in inglese, ma ha anche adottato una politica di sistematico disincentivo all'apprendimento nella nostra lingua nazionale abolendo le tasse universitarie solo per i corsi in lingua inglese. <BR>I giurati, esponenti di spicco del panorama artistico e culturale italiano, hanno classificato al secondo e terzo posto rispettivamente il Professor Finazzi Agrò, già Rettore responsabile della nascita presso l'Università di Tor Vergata di un corso di Laurea in Farmacia interamente in inglese; e la Regione Piemonte, nelle persone di Mercedes Bresso e Andrea Bairati, che ha violato il principio europeo del multilinguismo imponendo l'inglese come unica lingua ammessa per la presentazione di domande di finanziamento in progetti di ricerca in ambito umanistico di portata, tra l'altro, prevalentemente locale. <BR>Lo Zerbino tricolore spetta dunque all'inarrivabile rettore Profumo: come nel suo splendido intervento anche Mariella Nava ha dichiarato, il suo è il caso più aberrante visto che addirittura tassa chi vuole vedersi garantito il diritto di studiare nella lingua della Repubblica e detassa chi si adegua a studiare la lingua della Regina.</P></FONT></DIV>[addsig]

You need or account to post comment.