Difesa, l’11 dicembre l’ERA manifesta contro l’aumento delle spese militari e per un esercito europeo e della nonviolenza

Posted on in L'ERA comunica 29 vedi

Martedì 11 dicembre alla Camera dei Deputati verrà votata la legge-delega che permetterà al Governo di riformare le Forze Armate. Mentre gli italiani aspettano da tempo che si faccia qualcosa per la ripresa economica, tale legge permetterà di tagliare il personale militare mandandolo in prepensionamento, là dove invece si aumenta l’età pensionabile per tutti gli altri lavoratori, con l’unico scopo di comperare più armi, compresi gli ormai famosi cacciabombardieri F35.

L’Associazione Radicale Esperanto, insieme alla [i]Tavola della Pace[/i], [i]Sbilanciamoci![/i] e [i]Rete italiana per il disarmo[/i], sarà in Piazza Montecitorio a Roma, martedì 11 dicembre alle ore 11, contro l’approvazione della legge-delega di revisione delle strumento militare, contro l’aumento delle spese militari e l’acquisto degli F35.

“Come Radicali e nonviolenti manifestiamo contro l’ennesimo aumento delle spese militari e contro l’acquisto di cacciabombardieri F35, persino ricorrendo al prepensionamento di personale delle FF AA” commenta il Segretario dell’ERA Giorgio Pagano. “Quest’ennesima scelta scellerata di investire nelle armi, per di più dei nostri colonizzatori e in un momento del genere è assolutamente sbagliata. I 230 miliardi di euro che spenderemo nei prossimi 12 anni, dovrebbero essere investiti per la creazione di un esercito europeo indipendente, per una difesa civile e nonviolenta continentale, non più succube degli Stati Uniti ma totalmente indipendente, capace di creare ricerca e sviluppo per mezzo miliardo di europei”, conclude il Segretario.

 

Roma, 7/12/2012




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.