Difesa consumatori, Giorgio Pagano: Discriminazione linguistica persino nelle patatine.

Posted on in 21 vedi

Difesa consumatori, Giorgio Pagano: Discriminazione linguistica persino nelle patatine.

Dichiarazione di Giorgio Pagano

“La discriminazione linguistica è arrivata anche alle patatine”, dichiara Giorgio Pagano, Segretario della Esperanto Radikala Asocio.
“Sul tubo delle Pringles non c’è una sola parola in italiano dell’operazione a premi organizzata dalla Procter & Gamble. Non è possibile sapere che c’è un premio disponibile per il consumatore italiano senza conoscere bene l’inglese.

Se mettessero in palio premi o facessero un concorso solo per cittadini dalla provata eterosessualità o destinato unicamente a italiani di pelle bianca, tutte le forze politiche giustamente insorgerebbero; se ne fanno uno esclusivamente per cittadini anglofoni, nessuno si scompone”, prosegue Pagano.

“E’ la dimostrazione del fatto che i diritti umani linguistici, riconosciuti al pari degli altri dalla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e dalla nostra Costituzione, vengono calpestati ogni giorno nell’indifferenza più totale. Basta con la colonizzazione linguistica, i supermercati italiani boicottino i prodotti che discriminano gli individui sulla base della lingua”, conclude Pagano.

Roma, 17 agosto 2011




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.