De Mauro e le lingue indiane.

Posted on in Politica e lingue 20 vedi

De Mauro e le lingue indiane.

Resto fermo nella mia decisione di non intervenire più sugli argomenti tradizionalmente affrontati nel Forum ma non vedo tribuna più adatta per esprimere la mia perplessità culturale dinanzi ad un paio di affermazioni lette nell’ultima parte dell’intervista del moderatore al linguista De Mauro.”…l’inglese negli ultimi 60 anni è diventato una lingua secondaria affiancata al sanscrito come lingua nazionale.” A parte la terminologia,che mi pare alquanto approssimativa, ricordo che il sanscrito,non più o quasi lingua viva, è soltanto una delle 22 lingue ufficiali del Paese. Aggiungo inoltre che le parlate locali non sono certo solo l’hindi e l’urdu, come par di capire poco più avanti. Penso che per formulare più correttamente i dati di cui sopra sarebbe bastato assai meno della pur criticabilissima e limitatissima Wikipedia. Non sono mai stato un ammiratore del De Mauro linguista ma non credo, almeno in questo caso, di essere accecato dalla vis polemica o dai convincimenti personali. Forse consultare un modesto studente di sanscrito, se ancora ve ne sono, o il vecchio Calendario Atlante De Agostini sarebbe stato sufficiente per evitare evidenti imprecisioni. Paolo Sartori
(Da forum.corriere.it, leggere_e_scrivere, 03/11/2014). 

 

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.