Da qualche giorno, la RAI trasmette in Esperanto anche su INTERNET

Posted on in Politica e lingue 21 vedi

Da qualche giorno, la RAI trasmette in Esperanto anche su INTERNET, sia

dal vivo che in differita (si può ascoltare per tutta la settimana il

programma messo in onda il sabato sera), all’indirizzo

http://www.international.rai.it/radio/multilingue/presentazioni/esperanto.shtml

Dalla stessa pagina è possibile mandare per posta elettronica rapporti

di ascolto, ai quali la RAI risponde con QSL (cartoline) elettroniche. I

testi del formulario sono, per il momento, in italiano ed inglese, ma ho

già chiesto che sia resa disponibile la versione in Esperanto.

Infine, dalla stessa pagina è possibile anche scrivere alla redazione

centrale del Servizio per l’estero. Se si utilizza questa possibilità, è

bene ricordare che la RAI non trasmette in Esperanto per fare un piacere

agli esperantisti, ma per raggiungere un pubblico pià vasto per le sue

trasmissioni; quindi, è bene non fare riferimento ad argomenti puramente

esperantisti (ad esempio, è inutile ed anche controproducente chiedere

che venga dedicato spazio a notizie sul movimento esperantista od a

problematiche di carattere linguistico).

Per argomenti esperantisti, la casella elettronica del programma in

Esperanto è TRAD.ESPERANTO@rai.itDa qualche giorno, la RAI trasmette in Esperanto anche su INTERNET, sia

dal vivo che in differita (si può ascoltare per tutta la settimana il

programma messo in onda il sabato sera), all’indirizzo

http://www.international.rai.it/radio/multilingue/presentazioni/esperanto.shtml

Dalla stessa pagina è possibile mandare per posta elettronica rapporti

di ascolto, ai quali la RAI risponde con QSL (cartoline) elettroniche. I

testi del formulario sono, per il momento, in italiano ed inglese, ma ho

già chiesto che sia resa disponibile la versione in Esperanto.

Infine, dalla stessa pagina è possibile anche scrivere alla redazione

centrale del Servizio per l’estero. Se si utilizza questa possibilità, è

bene ricordare che la RAI non trasmette in Esperanto per fare un piacere

agli esperantisti, ma per raggiungere un pubblico pià vasto per le sue

trasmissioni; quindi, è bene non fare riferimento ad argomenti puramente

esperantisti (ad esempio, è inutile ed anche controproducente chiedere

che venga dedicato spazio a notizie sul movimento esperantista od a

problematiche di carattere linguistico).

Per argomenti esperantisti, la casella elettronica del programma in

Esperanto è TRAD.ESPERANTO@rai.it

Ho potuto personalmente constatare che la Redazione centrale ha, in ogni

momento, la visione su apposita schermata dei rapporti di ascolto

pervenuti (lingua, provenienza, indirizzo elettronico), ed è quindi in

grado di valutare il grado di interesse di ciascun programma. Poiché si

prevede a breve una revisione delle lingue in cui la RAI trasmette

(attualmente, ben 26), è intuitivo che un nutrito nuwero di rapporti di

ascolto può essere essenziale per il mantenimento della trasmissione.

Antonio De Salvo…

Ho potuto personalmente constatare che la Redazione centrale ha, in ogni

momento, la visione su apposita schermata dei rapporti di ascolto

pervenuti (lingua, provenienza, indirizzo elettronico), ed è quindi in

grado di valutare il grado di interesse di ciascun programma. Poiché si

prevede a breve una revisione delle lingue in cui la RAI trasmette

(attualmente, ben 26), è intuitivo che un nutrito nuwero di rapporti di

ascolto può essere essenziale per il mantenimento della trasmissione.

Antonio De Salvo

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.