Complessità siciliana.

Posted on in Politica e lingue 16 vedi

… Nel bene e nel male abbiamo sviluppato un carattere al quale è difficile sottrarci, frutto di una spessa stratificazione identitaria. Alla mostra è esposta una delle opere che meglio rappresentano non la bellezza in sé, ma il riflesso culturale di tanta bellezza stratificata: la lapide sepolcrale di Anna, madre di Grisanto, chierico di Ruggero II. Scolpita in quattro lingue – arabo, ebraico, latino e greco – è simbolo di conciliazione delle diversità. Ossia, ancora, della complessità siciliana.
(Da “Una lapide in 4 lingue: è la nostra complessità”, di Roberto Alajmo, La Lettura (Corriere della Sera), 1/5/2016).

{donate}

 

 

 

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.