Com’è imparare l’italiano per uno straniero?

Posted on in Politica e lingue 5 vedi

Com’è imparare l’italiano per uno straniero?

Cari Italians, ci siamo mai chiesti se l’italiano sia una lingua facile da parlare e soprattutto scrivere correttamente, per noi ma anche per gli stranieri che intendano impararla per propria cultura o perché residenti nel Belpaese? Lo spunto mi viene dato da una serie di scambi di idee con diversi docenti di italiano sparsi all’estero: fuoriescono dati interessanti che in madrepatria forse ignoriamo. In primo luogo un antefatto: noi che risiediamo all’estero nel primo periodo dedicato all’apprendimento della parlata locale, in fondo non abbiamo avuto problemi, perché col paravento di poterci esprimere in inglese, conosciuto praticamente da tutti. Per lo straniero non è possibile, a causa della nota idiosincrasia nostrana a conoscere la lingua di Shakespeare: consegue per loro una maggiore difficoltà di adattamento. Come scrive l’italiano medio? A sentire i docenti nostrani all’estero, specie in Usa, “da cani” o quasi: il nostro scritto è troppo influenzato dagli idiomi regionali e determina una bozza assai scorretta. Vengono presi in esame i commenti dei lettori nei principali organi di stampa, coloro che è noto si interessano ai fatti del mondo e si aggiornano; ma non solo: altro test ragguardevole sta nel livello culturale dei temi alle varie maturità, ed anche qui il quadro è piuttosto mortificante. Esiste una singolare analogia, che i docenti di italiano esprimono ed io stesso ho potuto verificare andando ogni anno per curiosità a conoscere le persone che qui in Finlandia frequentano i corsi comunali per apprendere la nostra lingua: i maggiori rompicapi sono la vastissima presenza di verbi irregolari, i nove articoli (nella lingua finlandese non esistono), l’ostica e corretta ortografia specie a fine parola, le doppie, gli accenti, i tempi composti e ausiliari, naturalmente il congiuntivo. Ma noi, rispetto a loro, non abbiamo praticamente le stesse difficoltà e incongruenze? Per ultimo: complimenti agli stranieri che su “Italians” scrivono assai correttamente.
Mario Sconamila, mario.sconamila@elisanet.fi
(Da italians.corriere.it, 17/8/2015).

{donate}

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.