Come dire

Posted on in Politica e lingue 27 vedi

LIBRI

"Come dire", l’ortografia diventa virale
Bartezzaghi si promuove su Twitter

Le espressioni più odiate, quelle assurde, abusate oppure cacofoniche. Ma anche i quesiti insoluti: si dirà con o senza accento? Il giornalista e grammatologo ha deciso di portare sul socialnetwork dell’informazione in 140 caratteri il suo ultimo libro. Scatenando una vera nuvola di parole. Ecco le più divertenti
La grammatica non è un’opinione. E’ una passione. Bartezzaghi l’ha dimostrato portando su Twitter il suo ultimo libro, Come dire, diventato un hashtag per scatenare gli intellettuali del social network. La sfida è questa: "Aggiorniamo assieme il galateo della comunicazione? Cose dicibili e disdicevoli, errori, orrori, consigli, scongiuri, #come dire". A lanciarla è Stefano Bartezzaghi dal suo account.
Come dire, che l’autore definisce "un galateo della comunicazione", è diventato così un esperimento "social" di promozione. Gli utenti partecipano per sfizio, gioco, provocazione, ma il successo è indubbio: la tag #comedire è diventata "trending topic" su Twitter in poche ore. E non si parlava di star o di calcio, bensì di ortografia, di bon ton nella comunciazione e di grammatica. Come dire: chi se lo sarebbe aspettato?
Il metodo. Il primo problema sollevato dagli utenti è di metodo: come si scrive in italiano "fare un retweet"? Bartezzaghi fuga i dubbi e propone la sua versione "io sono più per retweettato (seguito da corretta igiene dentale): ma sono preferenze personali, scrive.
Le espressioni più detestate. Inizia poi la lunga serie delle espressioni "più odiate". Per @Giova_1974 sono gli etc "io conduco una mia personale guerra a un nuovo amico di
che è eccetra eccetra o etcetc" scrive. "Io non sopporto il ‘mentre invece’. O mentre o invece, decidetevi, dice invece @giulianodottori.
"Assolutamente" è colpito dagli strali di molti: @aledionigi75 " io odio l’assolutamente sì, ma credo di non essere molto originale…." e @maruzzella "Ancora peggio: ‘assolutamente’ in risposta a domanda che richiede risposta sì/no. Assolutamente cosa?! "
Maledette congiunzioni. @Ventotagliente si oppone a quant’altro "Non saprei come dire, ma a me ‘quant’altro’ mi fa venire i nervi a fior di pelle. Talvolta può sfuggire anche a me, ma c’è chi ci vive!", @danyelle82 ha un altro nemico: "io non posso sentire il ‘siccome che’ #comedire". Le congiunzioni ritornano spesso. "#comedire "piuttosto che" è il peggio, perché fa di un’insensatezza un vezzo forbito. Vuoi far quello che "parla bene" e sei una capra" scrive @il_nicodemo.
I fuori classe. @luca_biasi ne ha una collezione, di odiate espressioni: "#comedire un attimino, avanti al centro contro gli opposti estremismi, mi consenta, se tutti sono d’accorto, cioè, al limite guardi no". Anche @fmbattaglia ha i suoi "problematiche al posto di poblemi; tipologie al posto di tipi; modalità al posto di modi #comedire".
"Dire" le cose come stanno. Il verbo dire crea un vero caso: @AMoricone "#comedire … odio chi usa l’intercalare ‘lasciami dire’" e @camilloaddis "combattiamo il "mi vien da dire" grazie a #comedire"
A volte è una questione di misura: @AlleVivaldo lancia il problema "trovo esecrabile definire Location una qualsiasi stanza" ed @erretia coglie l’idea " #comedire che casa mia (35 metri quadrati scarsi nella pura periferia romana) è un compound".
Chi se la prende con le espressioni vaghe del marketing, come @stranierodielea "L’uso delle percentuali nelle pubblicità. "Rende i tuoi capelli più lisci del 40%." Maddeché?! (#comedire)", chi con i non-sense d’uso comune "#comedire: questo blog goo. gl/3VLNq parla di. I blog non parlano" cinguetta @tomasoledda.
Parole giuste. Nel corso della discussione vengono risolte questioni di merito: ‘coming out’ e ‘outing’ sono cose ben diverse (@clotta71), menu si scrive senza accento, "ho un mal di schiena che non ti dico" non è un errore, bensì una figura retorica, la preterizione.
Col calar della sera però le notizie di politica prendono il sopravvento "la notte si avvicina #comedire che domattina mi sveglio senza governo berlusconi?" scrive @giustruini. Non manca chi trova una morale: "Tra il #comedire e il #comefare c’è in mezzo il mare" chiosa @rennydabologna.
(Da Repubblica.it, 11/10/2011).




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.