Colonia Italia. Parte in concorsone. Parte dello scritto sarà in inglese livello B2

Posted on in Politica e lingue 19 vedi

Professori, parte il concorsone. Parte dello scritto sarà in lingua inglese.

Scritti, parte in inglese. E all’orale la simulazione di una lezione

Una parte dello scritto anche in lingua inglese. E all’orale, la simulazione di una lezione. Sono le principali novità del prossimo concor­so della scuola che porterà in classe 63.712 insegnanti a tempo indeterminato nel giro di tre anni, come emer­gono dalle bozze dei decre­ti relativi allo svolgimento delle prove e alla valutazione dei titoli (disponibili sul sito www.italiaoggi.it/documenti). Il bando, secondo le previsioni ministeriali, sarà pubblicato il primo febbraio, così da far tenere le prova scritta entro fine marzo. A giugno l’orale e a settembre il debutto in classe dei nuovi insegnanti. Sempre che non sorgano ostacoli, visto che sui relativi decreti il mini­stero ha attivato la proce­dura per il parere del Cspi, il parlamentino della scuola appena costituitosi e chiamato ad esprimersi, con pro­cedura di urgenza, nel giro di 15 giorni. Un parere che tra l’altro la legge 107/2015 non prevedeva, ma che il di­castero guidato da Stefania Giannini ha inteso acquisire per riprendere quel filo del dialogo con le rappresentan­ze della scuola, a partire dai sindacati, che sulla riforma della Buona scuola era sta­to messo all’angolo. «Non era scontato che l’avremmo fatto», spiegava ieri sulla propria pagina facebook il sottosegretario all’istruzione, Davide Faraone, «ma abbiamo deciso di cambiare passo».

Nella prossima selezione avranno un peso titoli come il dottorato di ricerca e le certificazioni internazionali sulla conoscenza dell’inglese, dello spagnolo, del francese e del tedesco, ma anche l’aver frequentato un tirocinio abilitante e l’esperienza maturata in classe, con un punteggio di 0,5 per ogni anno di servizio. Un punteggio che così dovrebbe premiare i tanti precari che sono rimasti fuori dalle operazioni di reclutamento del 2015. La prova preselettiva, a carattere nazionale, scatterà nel caso in cui il numero dei candidati superi il contingente massimo pre­visto, pari a quattro volte i posti disponibili, e solo a par­tire dai concorsi successivi. Per quello imminente, nien­te preselezione. Per lo scrit­to si avranno a disposizione 150 minuti per rispondere a otto quesiti, due dei quali in lingua straniera. Del tut­to nuova la prova orale, con la simulazione di una lezio­ne in classe da tenersi in 35 minuti, a cui farà seguito un colloquio di dieci minuti con la commissione. Per alcune materie, come musica o arte, si prevede anche una prova pratica. I 63 mila docenti così reclutati si affiancheranno ai 30 mila che saranno assunti dalle graduatorie a esaurimento.

In allegato la Tabella delle valutazione titoli per il concorso.

Sandra Cardi | Italia Oggi |15-01-2016 | p.1

Tabella valutazione titoli. Concorso 2016




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.