Colombia: Migliaia di indigeni avanzano fino a Bogotà

(stampa Latina) Kaos en la Red,19 novembre. – I capi indigeni hanno annunciato che rimarranno nella capitale fino a quando le loro richieste non saranno ascoltate dal governo e dal Congresso della Repubblica. Circa 15mila indigeni, in marcia verso la capitale, partiti dalla città di Cali otto giorni fa sono arrivati oggi al municipio di Soacha, vicino a Bogotà.Secondo le previsioni, i partecipanti, della cosiddetta festa nazionale di resistenza indigena e popolare, arriveranno domani a Soacha, sperando anche nella presenza di rappresentati di altre comunità che si uniranno a loro nella marcia.Gli indigeni chiedono la restituzione delle terre che sono state strappate alle comunità, il rispetto dei diritti umani e più possibilità per lo sviluppo sociale di questi popoli ubicati nei più bassi livelli della scala sociale colombiana. Reclamano,anche, alcune deroghe sul territorio, incluso il Trattato del Libero Commercio con gli Stati Uniti, che secondo gli indigeni attentano all’esistenza dei nativi.Insistono sul rispetto della vita dei membri di queste comunità, alcuni dati dell’Organizzazione Nazionale Indigena di Colombia indicano che solo quest’anno sono stati assassinate circa 70 persone, la maggior parte per mano della forza pubblica.Intanto, il Polo Democratico Alternativo, forza principale dell’opposizione, ha chiesto ai suoi membri di partecipare alla marcia, spalleggiarla e appoggiare i suoi obiettivi. La protesta nazionale indigena è iniziata lo scorso 11 ottobre e fino ad ora ci sono stati solo due incontri con il presidente Alvaro Uribe, terminati in un vero e proprio fallimento per le contrapposte posizioni delle due parti.Ci sono stati anche diversi momenti di tensione dovuti agli scontri tra i manifestanti e la polizia, con almeno tre morti e un centinaio di feriti.

www.kaosenlared.net/noticia/miles-indigenas-avanzan-hacia-capital-colombiana•

Questo messaggio è stato modificato da: laura.piccinini, 30 Nov 2008 – 13:23 [addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.