Cinema – Abbasso il doppiaggio, viva l’inglese! Viva il doppiaggio, niente sottotitoli!

Posted on in Politica e lingue 28 vedi

Cinema: niente sottotitoli, viva il doppiaggio!

risponde Beppe Severgnini.

Cari amici, vi scrivo dopo la lettura dell’articolo “Lesson Number Three” su “7” (18 maggio, numero nero). Mi chiamo Elena Pasini, ho 57 anni e abito a Milano. Sono traduttrice dal francese e mi occupo anche di revisione di testi. Sono rimasta offesa dal titolo “Abbasso il doppiaggio! Viva i sottotitoli”. Io sono appassionata di cinema e sono debitrice ai nostri doppiatori di emozioni infinite. A richiesta, vi fornirei un elenco corposo, con tutti i riferimenti. Per ora, permettetemi almeno un cenno a Oreste Lionello – da Mary Poppins a Frankenstein Junior e Woody Allen. I film vanno doppiati, perché permettono a un pubblico più ampio di apprezzare dialoghi e vicende. Andando fino in fondo alla proposta, perché non lasciare anche i libri in lingua originale?
Elena Pasini , elenamarina@aliceposta.it

I doppiatori italiani sono bravissimi; ma hanno rallentato l’apprendimento dell’inglese. Ai sottotitoli ci si abitua facilmente. Accade in tutto il mondo. Aggiungo: sentire parlare tanti attori/attrici con la stessa voce non è il massimo.
(Da italians.corriere.it, 2/6/2017).

{donate}

 

 




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.