CINA: il popolo Pingpu reclama la propria indigenita’
Il 24 giugno piu’ di 50 nativi pingpu hanno protestato a Taiwan contro il rifiuto del governo cinese di riconoscere il popolo Pingpu come indigeno.

La protesta si e’ svolta presso l’edificio ove si riuniva il Consiglio dei Popoli Indigeni, sottoposto al gabinetto dell’esecutivo.

Il Consiglio dei Popoli Indigeni ha deciso di non riconoscere lo status indigeno dei Pingpu in quanto questi si sarebbero divisi dagli altri indigeni di Taiwan quando hanno deciso di assimilarsi al popolo Han secoli fa, differenziandosi definitivamente dai gruppi indigeni.

Le tribu’ Pingpu sarebbero migrate nell’isola circa 5000-2000 anni fa e nel XVII secolo erano ampiamente distribuite nella parte occidentale di Taiwan.

I coloni cinesi che per primi arrivarono a Taiwan hanno vissuto a stretto contatto con le tribu’ Pingpu che si sarebbero assimilate agli Han col tempo, divenendo irriconoscibili da questi.
Il governo cinese riconosce 13 tribu’ indigene che rappresentano 484.000 persone, il 2,1% della popolazione totale.

Fonte: chinapost.com.tw, 25 giugno 2009
[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.