Cento per cento italiano arriva in Australia

Posted on in L'ERA comunica 26 vedi

Giorgio Pagano, Segretario dell’associazione radicale “Esperanto”, intervistato da Luca Scanni per l’ “Italian language Program” sull’australiana Sbs Radio, parla del progetto di www.centopercentoitaliano.it, contro la perdita di funzionalità della nostra lingua.

Ai microfoni di Sbs Radio Giorgio Pagano ha parlato di discriminazione, come processo di dialettizzazione delle lingue nazionali a livello internazionale, soppiantate con sempre maggior irruenza dal dominio dell’inglese, con conseguenze sociali ed economiche che vedono una costante marginalizzazione delle competenze e capacità di chi anglofono non è.

Nel corso della trasmissione si è messo in luce il paradossale fenomeno secondo cui la lingua italiana, tutelata e promossa dagli italiani residenti all’estero, viene messa costantemente a repentaglio entro gli stessi confini del nostro paese. Ciò si verifica perché, mentre chi è all’estero è consapevole del valore della propria “italianità”, quanti risiedono in Italia sentono il proprio “essere italiani” un inevitabile dato di fatto, che non necessita quindi di tutela e protezione.

Il progetto del sito Centopercento italiano, nato per misurare il grado di fedeltà delle pagine web alla lingua italiana, mira a sollecitare soprattutto i siti isituzionali alla coerenza con la propria lingua, per diventare sempre più comprensibili dagli utenti, e cerca di arginare e tenere sotto controllo la crescente propensione ai forestierismi riscontrata. L’ambizione è quella di tutelare la lingua italiana entro i confini del nostro Paese, non soltanto di promuovere il valore dell’italiano all’estero. Il prossimo passo sarà la presentazione di un progetto di legge per la difesa di funzionalità della lingua italiana, per non rischiare un’irrimediabile “svendita del proprio patrimonio”.

[addsig]



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.