Cartelli in tedesco nei sentieri bolzanini no ma, in inglese, in tutte le autostrade sì?

Posted on in L'ERA comunica 19 vedi

Pagano a Fitto: perché i cartelli in tedesco nei sentieri bolzanini no ma quelli in inglese in tutte le autostrade d’Italia sì?

Dichiarazione di Giorgio Pagano, Segretario dell’associazione radicale “Esperanto”

«Ieri la stampa riportava le lamentele del Ministro Fitto circa i cartelli dei sentieri di montagna nella Provincia di Bolzano solo in tedesco e la minaccia di toglierli, governativamente, nel caso entro 60 giorni non vi fosse l’affiancamento corrispettivo di quelli in italiano.
Non si può che rimanere stupefatti da questo Governo e da alcuni suoi ministri poiché, da una parte, si fa la voce grossa per dei cartelli in tedesco di sentieri di montagna, peraltro maggiormente frequentati dalla minoranza tedesca lì presente e, dall’altra, si colonizza l’Italia imponendo agli italiani la lingua inglese in ogni dove: dalle scuole alle autostrade dove persino quello che poteva chiamarsi semplicemente sistema “salva vita” lo si è visto chiamere sistema ‘safety tutor’.
Va bene richiamarsi all’applicazione delle leggi circa il bilinguismo previsto in quelle zone ma, della colonizzazione bilingue italiano-inglese che, a cominciare dalle riforme scolastiche, questo Governo sta attuando inesorabilmente contro gli interessi degli italiani, in Italia e nel mondo, ne vogliamo parlare?»




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.