Santificazione del Papa Esperantista: l’ERA ci sarà. E tu?

Posted on in L'ERA comunica 26 vedi

«Il 27 aprile l’Associazione Radicale Esperanto sarà a piazza San Pietro per la santificazione di Papa Giovanni Paolo II». Lo dichiara Giorgio Pagano, Segretario dell’Associazione Radicale Esperanto.

«In occasione della Pasqua 1994, il Partito Radicale e l’Associazione Radicale Esperanto rivolsero al papa un invito affinché includesse l’esperanto fra le lingue dei consueti auguri, come lingua della pace e del dialogo fra culture diverse. Il Santo Padre accolse l’auspicio e inaugurò una tradizione continuata con Benedetto XVI, interrotta da Papa Francesco, che privilegia l’italiano su ogni altra lingua. Il che – nota Pagano -, considerato il genocidio linguistico che i ministri dell’istruzione stanno assicurando alla lingua del popolo italiano, è certo opportuno», spiega Pagano.

«Per questo noi saremo presenti alla sua canonizzazione con un grande striscione dove campeggerà la scritta “W IL PAPA ESPERANTISTA” anche in esperanto e inglese, rinnovando il nostro ringraziamento per aver introdotto la Lingua Internazionale, dando voce a tutti coloro che vorrebbero un mondo in cui nessuna cultura domina e soggioga le altre, ma, al contrario, i popoli possano convivere fra loro mantenendo intatto il proprio patrimonio identitario e culturale. Ringrazio le persone che hanno aderito al nostro appello e saranno con noi, credenti e non, a una manifestazione che non potrebbe essere più laica, dato che il laicismo è proprio questo: superare le differenze e valorizzare le convergenze fra diversi orientamenti ideologici, culturali e religiosi, tutte cose che una lingua neutrale è in grado di garantire», conclude Pagano.  




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.