Campagna UE sulla biodiversità… ovviamente non linguistica

Posted on in Politica e lingue 24 vedi

Vi riporto questo articolo/comunicato, visto che per l’ennesima volta una Campagna Europea viene lanciata in inglese, infischiandosene della biodiversità linguistica.

Biodivesità, campagna Ue
per imparare a conoscerla

Parlare di biodiversità è parlare di tutto l’insieme di organismi viventi che animano il nostro mondo. Un patrimonio mondiale oggi fortemente minacciato e che necessita di interventi rapidi, visto che le specie scompaiono ad una velocità da 100 a 1000 volte superiore a quella naturale.

Per questo motivo la Commissione europea ha varato una campagna di sensibilizzazione e di informazione per il pubblico: secondo un sondaggio dell’Eurobarometro, infatti, molti europei non comprendono cosa si intenda per biodiversità e ritengono di non essere adeguatamente informati in materia.

L’iniziativa mira a rendere consapevoli i cittadini sulle vere conseguenze che queste perdite avranno sulla loro vita quotidiana, ponendo l’accento sulle iniziative che i cittadini possono intraprendere per impedire queste perdite. Lo slogan è «We are all in this together» («Siamo tutti coinvolti»).

Il commissario per l’ambiente Janez Potonik ha dichiarato: «La biodiversità è il motore naturale del nostro futuro e dobbiamo imparare ad occuparcene. Spero che questa campagna vi contribuisca e sensibilizzi l’opinione pubblica circa l’esigenza di avere maggior cura della natura da cui dipendiamo».

La campagna svolta nell’Ue, che coincide con la decisione dell’Onu di dichiarare il 2010 «Anno della biodiversità», mira a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema mediante un sito web, un video, azioni di Pr, manifestazioni di artisti di strada, ma anche pagine sui social network, dove si può diventare «fan» del tonno rosso, dalla rana o della mela.

http://www3.lastampa.it/ambiente/sezion … tp/185502/




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.