Bilancio Ue, disputa Cameron-Monti: Con l’esperanto risparmieremmo 25 miliardi di euro senza spenderne 60 per la colonizzazione anglofona.

Posted on in L'ERA comunica 9 vedi

“Cameron propone a Monti di tagliare i fondi all’Unione europea, allettandolo con l’idea di far risparmiare all’Italia 2 miliardi di euro. Ma l’Italia ne risparmierebbe 60, di miliardi di euro l’anno, solo se ponesse fine al collaborazionismo con l’occupazione linguistica inglese della nazione. Inoltre, se si adottasse la lingua federale, l’Esperanto, l’intera Europa, incluso Regno Unito quindi, risparmierebbe altri 25 miliardi di Euro l’anno.”

Così l’Associazione Radicale Esperanto, tramite il suo segretario, Giorgio Pagano, commenta il botta e risposta fra Cameron e Monti sulla rinegoziazione del bilancio Ue per il periodo 2014-2020.
Il premier inglese, infatti, si oppone a un aumento nominale nel prossimo bilancio comunitario, affermando che “l’Europa deve imparare a vivere con i propri mezzi”, mentre Monti ribadisce che all’Unione servono risorse adeguate a svolgere i compiti sempre maggiori che gli Stati le hanno affidato.

“In un momento in cui ci si preoccupa di razionalizzare il bilancio comunitario e rendere più efficienti le istituzioni europee, va operata una scelta nonviolenta nella comunicazione transnazionale, attraverso l’adozione di uno strumento di comunicazione sovranazionale semplice, efficace e anazionale, risparmiando decine di miliardi di euro e costruendo la  democrazia linguistica”, conclude Pagano.


Roma, 14-11-2012
 

 



0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.