Autoscuola con insegna irregolare, maxi multa e oscuramento: il proprietario è un italiano

Posted on in Politica e lingue 15 vedi

Prosegue senza sosta l’oscuramento delle insegne in cinese, secondo quanto previsto dal regolamento comunale che impone la prevalenza della scritta in italiano rispetto a quella nella lingua straniera. Stavolta, però, nelle maglie dei controlli incrociati tra Sori e polizia municipale è finita un’autoscuola di proprietà di un italiano: la Bassini di via Oberdan, nota per avere una clientela quasi esclusivamente cinese ma di proprietà al cento per cento italiana. Nonostante questo, le insegne dell’esercizio erano scritte interamente in caratteri cinesi, eccezion fatta per il nome. Così, dopo due successivi controlli, questa mattina l’agenzia si è ritrovata con le vetrine e l’insegna luminosa oscurate a seguito della contestazione di una serie di violazioni alle norme sulla pubblicità e sul bilinguismo delle insegne (per un totale di oltre 450 euro) e di evasione dell’imposta (più di 1.600 euro).L’attività di contrasto alla pubblicità irregolare nella zona di via Pistoiese/via Filzi e limitrofe, in corso dai primi di settembre, ha già dato buoni frutti, sia dal punto di vista del ripristino delle regole, che sotto il profilo del recupero dell’evasione dei tributi.“Si tratta della dimostrazione – ha affermato al termine delle operazioni l’assessore alla Sicurezza, Aldo Milone – che il regolamento comunale vale per tutti gli esercenti, nessuno escluso. Ma vogliamo sottolineare, trattandosi di un italiano titolare dell’esercizio, che non c’è alcun intento discriminatorio verso alcuno. Il regolamento sulle insegne in lingua italiana deve essere pertanto rispettato da tutti. Mi auguro che ciò valga da monito per quanti non intendono mettersi in regola. Anche perché i controlli non si limiteranno ad uno spot ma saranno capillari, continui e approfonditi”.http://www.notiziediprato.it/2009/10/autoscuola-con-insegna-irregolare-maxi-multa-e-oscuramento-il-proprietario-e-un-italiano/

Questo messaggio è stato modificato da: annarita, 07 Ott 2009 – 22:08 [addsig]




1 Commenti

Annarita Digiorgio
Annarita Digiorgio

<H2></H2><DIV class=entry><P><A href="http://www.notiziediprato.it/wp-content/uploads/2009/10/bassini01.jpg"></A><A href="http://www.notiziediprato.it/wp-content/uploads/2009/10/bassini02.jpg"></A>Prosegue senza sosta l’oscuramento delle insegne in cinese, secondo quanto previsto dal regolamento comunale che impone la prevalenza della scritta in italiano rispetto a quella nella lingua straniera. Stavolta, però, nelle maglie dei controlli incrociati tra Sori e polizia municipale è finita un’autoscuola di proprietà di un italiano: la Bassini di via Oberdan, nota per avere una clientela quasi esclusivamente cinese ma di proprietà al cento per cento italiana. Nonostante questo, le insegne dell’esercizio erano scritte interamente in caratteri cinesi, eccezion fatta per il nome. Così, dopo due successivi controlli, questa mattina l’agenzia si è ritrovata con le vetrine e l’insegna luminosa oscurate a seguito della contestazione di una serie di violazioni alle norme sulla pubblicità e sul bilinguismo delle insegne (per un totale di oltre 450 euro) e di evasione dell’imposta (più di 1.600 euro).L’attività di contrasto alla pubblicità irregolare nella zona di via Pistoiese/via Filzi e limitrofe, in corso dai primi di settembre, ha già dato buoni frutti, sia dal punto di vista del ripristino delle regole, che sotto il profilo del recupero dell’evasione dei tributi.“Si tratta della dimostrazione - ha affermato al termine delle operazioni l’assessore alla Sicurezza, Aldo Milone - che il regolamento comunale vale per tutti gli esercenti, nessuno escluso. Ma vogliamo sottolineare, trattandosi di un italiano titolare dell’esercizio, che non c’è alcun intento discriminatorio verso alcuno. Il regolamento sulle insegne in lingua italiana deve essere pertanto rispettato da tutti. Mi auguro che ciò valga da monito per quanti non intendono mettersi in regola. Anche perché i controlli non si limiteranno ad uno spot ma saranno capillari, continui e approfonditi”.<A href="http://www.notiziediprato.it/2009/10/autoscuola-con-insegna-irregolare-maxi-multa-e-oscuramento-il-proprietario-e-un-italiano/">http://www.notiziediprato.it/2009/10/autoscuola-con-insegna-irregolare-maxi-multa-e-oscuramento-il-proprietario-e-un-italiano/</A></P></DIV><!-- editby --><br /><br /><i>Questo messaggio è stato modificato da: annarita, 07 Ott 2009 - 22:08 </i><!-- end editby -->[addsig]

You need or account to post comment.