Aumento ai traduttori

Posted on in Politica e lingue 18 vedi

S. Pier Ferdinando dei traduttori

di L. P. D.

I traduttori della Camera brindano alla fine della legislatura. Una delibera approvata dall’Ufficio di presidenza il 15 marzo scorso, infatti, attribuisce agli interpreti un aumento di stipendio del 10 per cento, dopo quello ancor più consistente concesso loro nel 2004. La vicenda ha suscitato clamore nei felpati corridoi di Montecitorio. Il sensibile incremento di stipendio, per un gruppo di una decina di persone, è stato fortemente voluto dal presidente Pier Ferdinando Casini. Un trattamento di riguardo nei confronti di personale non di ruolo che ha innescato salaci commenti. Questa improvvisa e inusuale munificenza, da parte di chi ha tenuto d’occhio con molta attenzione i costi del personale, viene messa in relazione con la vocazione internazionale di Casini, attuale presidente dell’Unione interparlamentare, un organismo del quale fanno parte 141 Stati. Un incarico prestigioso che, in caso di sconfitta della Cdl alle elezioni, può comunque offrire visibilità internazionale al leader Udc.

(Da L’Espresso, 13/4/2006).

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.