ARGENTINA:AUMENTANO GLI INTERPRETI MBYA’

ARGENTINA: PIÙ INTERPRETI MBYA A IRYAPÙ

Ricevuto da Gullermo Riguera, corrispondente di Prensa Indigena Prensa Mate /Línea Capital.

Puerto Iguazù 5 marzo

Nelle cascate dell’Iguazù, la cultura guaranì continua ad accrescere il numero degli interpreti formatisi nella “ escuelita della selva”. Creata sul modello MATE insieme alla comunità Yryapù.

Quindici giovani Mbyà della Scuola Clemencia riceveranno i loro certificati di primo livello di “Interpreti del Patrimonio Naturale e Culturale” indigeno. L’atto, che terminerà nell’auditorium dell’Istituto Tecnologico Iguazù il prossimo martedì 11 marzo a partire dalle 19.30, potrà contare sulla presenza del ministro della Cultura e Educazione di Missioni e del Presidente della Fondazione Hugo Passalacqua, oltre le altre autorità.

Assisteranno, fra l’altro, il direttore di Educazione e Sviluppo Internazionale del Niagara College, Jos Nolle e i rappresentanti della Agenzia Canadese per lo Sviluppo Internazionale, responsabili insieme al governo provinciale del finanziamento del progetto MATE, (Modello Argentino per il Turismo e l’Impiego), sulle cui linee guida è stata creata la scuola di turismo culturale indigena.

Con questo nuovo gruppo, il numero degli studenti indigeni che possono frequentare il secondo livello previsto dal Modello sale a 26, mentre altri 11 devono ancora essere valutati.

L’altro livello.

Nel secondo livello che inizierà il 25 di questo mese nella “escuelita de la selva”, verranno prese in esame le tecniche e le dinamiche d’interpretazione. Mediante le competenze acquisite in questo nuovo corso, si spera che i giovani sviluppino le strategie adeguate ed efficaci per migliorare la comunicazione con i turisti che arriveranno nelle comunità o che vorranno avvicinarsi alla cultura mbyà guaranì.

Fin dalla sua creazione, nel marzo del 2007, la Scuola Bilingue Interculturale di Turismo Mbyá “Clemencia González- Jachuka Yvapoty” ha accolto 57 giovani provenienti dalle comunità argentine, del Paraguay e del Brasile. 37 di loro sono scolarizzati e altri ripetono volontariamente i livelli per rafforzare le loro conoscenze.

[addsig]




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.