Allenatori italiani in Inghilterra: non bastano i risultati, se non si adopera a sufficienza la lingua inglese.

Posted on in Politica e lingue 17 vedi

Dall’Inghilterra: l’inglese di Mazzarri non decolla e il Watford pensa al suo futuro.

Walter Mazzarri e l’inglese, un rapporto mai decollato e che presto potrebbe mettere la parola fine nel rapporto tra il tecnico italiano e il Watford. Nonostante i buoni risultati conseguiti fino ad ora, i quali hanno permesso agli Hornets di conquistare il 12° posto in campionato, la famiglia Pozzo (proprietaria del club, ndr) starebbe valutando se rinnovare la fiducia all’allenatore toscano anche per la prossima stagione o se affidare la panchina del Watford a un nuovo manager. Secondo quanto riportato dal “Telegraph”, a lasciar perplessi club e tifosi sarebbero soprattutto due aspetti: lo stile di gioco troppo difensivista e la scarsa padronanza della lingua inglese da parte di Mazzarri. Non è un segreto che in Inghilterra preferiscano il calcio votato all’attacco rispetto al tipico catenaccio all’italiana e per questo motivo i tifosi degli Hornets sembrerebbero essere poco soddisfatti del gioco espresso dalla propria squadra da quando ad allenarla è il tecnico ex Napoli e Inter. Ciò che starebbe facendo riflettere maggiormente i Pozzo sarebbe però legato all’aspetto comunicativo. Mazzarri ha infatti mostrato fin da subito di avere delle difficoltà nell’apprendimento della lingua inglese e le tre lezioni settimanali tenute dal tecnico italiano dal suo arrivo in Premier League fino ad oggi non sembrano aver portato alcun cambiamento. La comunicazione con staff e giocatori continua ad apparire difficoltosa e ciò sulla lunga distanza potrebbe rivelarsi un vero problema per il club. Che l’avventura di Mazzarri in Premier League sia già finita per colpa dell’inglese?
(Da gazzamercato.it, 5/04/2017).

«Il Chelsea striglia Conte: in allenamento parla leccese».

Il tecnico italiano ha uno staff con ben sette italiani. Situazione che, secondo la stampa britannica, compromette la comunicazione.

…Guai in Paradiso – Apprezzato sì, ma in questi giorni, secondo quanto riportato dal “Times”, Conte sarebbe arrivato a discutere pesantemente con i dirigenti della società. Il motivo? Il sostituto di Holland. Il numero 2 in panchina, infatti, raggiungerà Southgate e la nazionale inglese lasciando il posto vacante. Un posto che il tecnico vorrebbe occupato da un italiano.

Conte strizza l’occhio a Sanchez

Lingue e dialetti- La società non sembra essere d’accordo. I Blues preferirebbero dare una continuità che sia prima di tutto linguistica e Conte è stato più volte richiamato perché abituato, negli allenamenti, ad usare la sua lingua natia nonché, di tanto in tanto, il dialetto leccese. Avere nel proprio staff ben sette italiani, secondo la stampa inglese, non ha certo aiutato il tecnico ad impegnarsi nell’imparare l’inglese e, per ciò, la società ha deciso di correre ai ripari. Resta da scoprire chi avrà la meglio.
(Da tuttosport.com, 5/4/2017).

{donate}




0 Commenti

Ancora non ci sono commenti
Lasciane uno tu per primo!
You need or account to post comment.